Consiglio comunale, suppletive e nomina Fises: il commento di Impegno Civico Siena

Minghi, Falorni e Marsiglietti: "In Consiglio l’amplissima maggioranza di cui facciamo parte non sempre ha la forza di imporre documenti propri. Suppletive, il candidato pur dichiarandosi civico, non ha invitato i civici, ma solo i partiti. Nomina per Fises non è in rappresentanza del nostro gruppo"

I consiglieri Federico Minghi, Marco Falorni e Carlo Marsiglietti, di Impegno Civico Siena, commentano gli ultimi fatti relativi alla politica cittadina:

“Nell’ultima seduta consiliare – affermano i tre – la maggioranza ha approvato, sia pure con numeri risicati, un pregevole documento in tema di lavoro e sviluppo, che ha avuto il nostro forte contributo, sia nel voto, sia soprattutto nei contenuti. La votazione ha palesato quanto segue: 1) l’amplissima maggioranza di cui facciamo parte non sempre ha la forza di imporre documenti propri, senza la presenza della minoranza a garantire il numero legale; 2) la minoranza, con la sua permanenza in aula, potrebbe aver rivelato la vera natura degli equilibri esistenti in consiglio”.

“E’ stato presentato – prosegue Impegno Civico – il candidato del centrodestra alle elezioni politiche suppletive nel collegio senese. Lo stesso, pur dichiarandosi civico, non ha invitato i civici, ma solo i partiti. Per quanto ci riguarda ha fatto bene, perché non intendiamo entrare nella mischia per le politiche, ci basta essere parte della mischia cittadina”.

“Alla Fises – concludono – è stata nominata una persona che avevamo indicato, senza successo, per un altro incarico, ma non per qualsiasi altro ruolo. Liberissima l’amministrazione di nominarlo o indicarlo, liberissimo lui di accettare, auguri e buon lavoro, ma sia chiaro che non è in rappresentanza del nostro gruppo”.