Consiglio regionale Toscana: “Valutare azione legale contro Pfizer-BioNtech per ritardi nelle forniture”

Vaccini, il Consiglio regionale approva all’unanimità una mozione che vede come primo firmatario il presidente Antonio Mazzeo e la firma di tutti i capigruppo

La Giunta regionale dovrà “continuare a monitorare l’organizzazione inerente alla fornitura delle dosi di vaccino per i cittadini toscani e attivarsi qualora si registrassero ritardi rispetto agli accordi stipulati in sede comunitaria”. In particolare, è chiamata ad “attivarsi nel caso specifico per valutare la concreta possibilità di intraprendere un’azione legale, condivisa con altre Regioni e il Governo, nei confronti della casa farmaceutica Pfizer-BioNtech, in merito ai ritardi alle forniture delle dosi di vaccino previste dagli accordi in sede comunitaria”.

È questa la richiesta contenuta nella mozione presentata dal presidente del Consiglio regionale Antonio Mazzeo e sottoscritta da tutti i capigruppo Vincenzo Ceccarelli (Partito democratico), Stefano Scaramelli (Italia viva), Francesco Torselli (Fratelli d’Italia), Elisa Montemagni (Lega), Marco Stella (Forza Italia), Irene Galletti (Movimento 5 Stelle) e dal presidente della commissione Sanità, Enrico Sostegni (Pd).