Coronavirus, annullato e rinviato al 2021 il Palio dei Ciuchi di Asciano

Prima volta nella storia della manifestazione, rinviata al 2021 la 43esima edizione

Annullata e rinviata al 2021 la 43esima edizione del Palio dei Ciuchi inizialmente programmata per il 13 settembre. E’ la decisione unanime presa dal Comune di Asciano, l’Associazione delle Contrade di Asciano e il Magistrato delle Contrade durante una riunione che si è tenuta nei giorni scorsi. Una decisione resasi necessaria a seguito delle misure di prevenzione dal contagio del covid-19 adottate dal Governo e che segue l’annullamento del Palio Straordinario programmato il 28 giugno.

“Una scelta scongiurata fino all’ultimo e alla quale non saremmo mai voluti arrivare ma che è oggi necessaria per adempiere alle misure di sicurezza in materia di coronavirus – spiegano Lucia Angelini e Claudio Bardelli, rispettivamente vicesindaca e assessore ai rapporti con le Contrade del Comune di Asciano -. Vogliamo ringraziare i rappresentanti e i popoli delle 7 Contrade per il senso di responsabilità dimostrato in una fase delicata per tutta la comunità”. Il Palio dei Ciuchi è stato dunque annullato per la prima volta nella sua storia.

“La nostra manifestazione vive del calore, della socialità, della genuina rivalità e delle tradizioni dei 7 popoli – aggiunge Luca Celi, presidente dell’Associazione delle Contrade di Asciano -. Se questi elementi imprescindibili non possono trovare la loro naturale essenza perché condizionati dalle normative di sicurezza, non ci sono le condizioni ideali per poter svolgere il Palio dei Ciuchi come tutti noi lo conosciamo”.

“Abbiamo scelto insieme di non mettere i paraocchi – conclude Valerio Casini, Magistrato delle Contrade -. Seppur con una profonda amarezza per il mancato svolgimento della manifestazione, la scelta è andata nella direzione della tutela della salute di tutti nell’auspicio di poterci fermare oggi per poter ripartire domani”.