Crac Mens Sana, Mps ammessa come parte civile

In relazione all’accusa di ricorso abusivo al credito. Nella prossima udienza si deciderà sul nuovo patteggiamento richiesto dall’ex dg Minucci

Nuova puntata, oggi al tribunale di Siena, del processo sul crac della gloriosa Montepaschi Siena, avvenuto del 2014 in seguito all’inchiesta “Time Out”. In aula si è discusso la costituzione al procedimento di alcune parti civili: è stata ammessa Mps, in relazione all’accusa di ricorso abusivo al credito, mentre è stata invece accolta la richiesta delle difese di escludere Fises, poichè non sussisterebbe nessun nesso col danno patrimoniale lamentato in seguito al fallimento della società sportiva. Estromesso anche l’ex dipendente Cubattoli.

Nella prossima udienza si deciderà sulla nuova richiesta di patteggiamento avanzata dall’ex presidente e dg Ferdinando Minucci, già rifiutata nell’udienza preliminare del dicembre 2017 dal gup Malavasi. Fra gli imputati ci sono anche Federica Minucci, figlia di Ferdinando e socia della Best Solution, Pierluigi Zagni, legale rappresentante della Best Solution, Rosanna Mereu, ex moglie di Minucci e Alessandro Terenzi, commercialista della Essedue Promotion.

Claudio Coli

Lusini Gas
Estra
Electronic Flare
Cotas Radio Taxi
Siena Motori
Europa Due
Terre Cablate
Golmar Igiene professionale
Siena Bureau
Centro Farc
Chianti Banca