Crisi Covid-19: il 70% delle aziende senesi ricorre agli ammortizzatori sociali

L'analisi della Cna: la principale preoccupazione è legata alla perdita liquidità aziendale. Ricorso massiccio alla cassa integrazione per i singoli lavoratori

Fortissima preoccupazione e ricorso massiccio agli ammortizzatori sociali: questa la situazione di tante aziende senesi alle prese con la crisi derivante dall’emergenza coronavirus. Timore per la perdita di liquidità aziendale e boom di ammortizzatori sociali, cassa integrazioni su tutti: questo il quadro che Alessandro Brilli, presidente di Cna Siena, ha dipinto ai microfoni di Siena Tv.

“Nelle ultime settimane abbiamo inviato un questionario con domande specifiche alle aziende per monitorare le dinamiche dello stato dell’arte – spiega Brilli – da un campione su 500 aziende è emersa la netta preoccupazione legata alla perdita di liquidità aziendale, comincia a essere la principale criticità sia tra chi è fermo e tra chi è invece attivo. Si può sospendere i finanziamenti, ma c’è da pagare i fornitori. E’ imponente il dato riguardo alle aziende nel senese che, quasi per il 70%, hanno attivato gli ammortizzatori sociali sui singoli lavoratori”.

Electronic Flare
Estra
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due
Siena Bureau