Cyberbullismo in Toscana: nel 2019 crescita vertiginosa di reati e denunce

Aumentano i casi di diffamazione online, minacce, furti di identità nei social e diffusione di materiale pedo-pornografico

Cresce sempre di più anche in Toscana la piaga del cyberbullismo, e dei rischi connessi all’utilizzo del web da parte dei giovanissimi. La Polizia Postale ha diffuso i dati relativi alle denunce registrate dal 2017 al 2019 nella nostra Regione, da cui si evince un netto aumento rispetto al 2017 e al 2018 dei crimini, sopratutto per quanto riguarda diffamazioni online, minacce, furti di identità nei social e diffusione di materiale pedo-pornografico.

DATI STATISTICI REGIONALI CYBERBULLISMO

2017*

2018**

2019***

Minore vittima

(denunciante)

Minorenni denunciati

Minore vittima

(denunciante)

Minorenni denunciati

Minore vittima

(denunciante)

Minorenni denunciati

Stalking

13

1

14

11

18

5

Diffamazione online

88

12

109

6

114

28

Ingiurie – Minacce – Molestie

116

11

122

11

141

11

Furto identità su Social Network

80

2

60

0

87

15

Diffusione materiale pedo online

28

13

40

12

81

62

Sextortion

33

14

43

20

19

15

TOTALE

358

53

388

60

460

136

2017*

13 vittime di età inferiore a 9 anni;

85 vittime di età 10/13 anni; 227 vittime di età 14/17 anni; 33 vittime minori di sextortion.

2018**

18 vittime di età inferiore a 9anni;

88 vittime di età 10/13 anni; 240 vittime di età 14/17 anni; 43 vittime minori di sextortion.

2019***

52 vittime di età inferiore a 9 anni; 99 vittime di età 10/13 anni; 309 vittime di età 14/17 anni;

19 vittime minori di sextortion.

Estra
Lusini Gas
Cotas Radio Taxi
Electronic Flare
Europa Due
Siena Motori
Terre Cablate
Siena Bureau
Chianti Banca
Centro Farc