Decoro e aree verdi: i detenuti si riscattano con lavori socialmente utili per Siena

Presentato il progetto “Mi riscatto per Siena”, protocollo d’intesa tra Comune, Ministero della Giustizia, Dap e ufficio di sorveglianza di Siena

E’ stato presentato il progetto “Mi riscatto per Siena” con la firma del protocollo d’intesa tra Comune, Ministero della Giustizia, capo del Dap e ufficio sorveglianza di Siena. Con la firma di questo protocollo alcuni detenuti della casa circondariale di Siena, con specifiche caratteristiche, potranno svolgere attività lavorative extramurarie per la protezione ambientale e per il recupero del decoro di aree verdi e spazi pubblici.

“Un’iniziativa – ha spiegato il sindaco Luigi De Mossi a Siena Tv – per consentire un’attività extra-carceraria ai detenuti della città, dal duplice scopo di favorire la risocializzazione la ricollocazione e rieducazione, spesso i detenuti vivono in ambienti stretti e dove sono inattivi. E la città riceve un aiuto, perchè questi soggetti effettueranno lavori di pubblica utilità, decoro, strade, rifiuti. Iniziativa socialmente importante, volta all’integrazione”.

Electronic Flare
Estra
Centro Farc
Terre Cablate
Siena Bureau
Europa Due