Decreto Agosto, Siena tra le città che avranno il bonus per i negozianti del centro storico

Sono 29 i capoluoghi italiani i cui negozianti beneficeranno del bonus, volto alle città che hanno visto crollare il numero di turisti

Aiutare le città che in questa estate hanno visto crollare il numero di turisti: è questo l’obiettivo del contributo a fondo perduto per i negozianti del centro storico previsto dal Decreto Agosto, che coinvolge 29 capoluoghi di provincia lungo tutto lo stivale.

Tra tutte le città sono state considerate per il bonus soltanto quelle che vedono, in condizioni di normalità, una presenza di turisti stranieri di almeno il triplo dei residenti: tra queste rientra anche la città di Siena, con un rapporto tra turisti stranieri e residenti di 11,6, il quinto a livello nazionale dopo Venezia (42,6), Verbania (26), Firenze (21,5) e Rimini (15,3). La Toscana, dopo la Sicilia con cinque, è la Regione con più città che usufruiranno del bonus; oltre a Siena e Firenze ci sono infatti anche Pisa e Lucca.

Di tutti i commercianti del centro storico avranno diritto ad un contributo quelli che a Giugno di quest’anno hanno avuto un fatturato inferiore alla metà di quello realizzato a Giugno dello scorso anno. Il contributo coprirà il 20% della differenza per chi lo scorso anno ha avuto ricavi fino a 400mila euro, il 15% tra 400mila e 1 milione, il 10% per ricavi superiori al milione.

Oltre alle già citate, altre città che usufruiranno del bonus sono Roma, Como, Verona, Milano, Urbino, Bologna, La Spezia, Ravenna, Bolzano, Bergamo, Matera, Padova, Agrigento, Siracusa, Ragusa, Napoli, Cagliari, Catania, Genova, Palermo, Torino e Bari.