Disturbi psicologici lavoratori turismo in era Covid. Ricerca su 300 addetti della provincia di Siena

Venerdì 17 dicembre alla Camera Commercio di Siena la presentazione dei dati del lavoro condotto da Fisascat Cisl Siena. Mazza: “Interessanti spunti per il lavoro di chi come noi nel lavoro giornaliero è chiamato anche a tutelare la salute dei lavoratori in un settore, forse non tra i più a rischio, ma certamente da sostenere”

Una ricerca durata cinque mesi condotta su 300 lavoratori del settore turismo della provincia di Siena (alberghi, ristoranti, mense) per la valutazione dei disturbi psicologici tra i lavoratori del nell’era del Covid. E’ quanto sarà presentato da Fisascat Cisl Siena venerdì 17 dicembre nel corso del seminario in programma alla CCIAA di Siena (dalle ore 10). Al seminario a cui parteciperanno, oltre alle istituzioni invitate e al gruppo dirigente della Fisascat Cisl Siena, i delegati sindacali del settore.

“Si tratta – spiega Gianfranco Mazza della Fisascat Cisl Siena – solo dell’ultimo seminario di approfondimento su temi di tutela della salute dei laboratori che da alcuni anni sono stati programmati dalla Fisascat di Siena grazie all’EBTT, con interessanti spunti per il lavoro di chi come noi nel lavoro giornaliero è chiamato anche a tutelare la salute dei lavoratori in un settore, forse non tra i più a rischio, ma certamente da sostenere”.

La ricerca è stata realizzata grazie alla collaborazione con medici dal lavoro ed esperti di statistica e verrà illustrata dal medico del lavoro Lucio Fellone, che parlerà di rischi e tutele professionali della salute dei lavoratori; interverrà poi Gabriele Cevenini, esperto trattamento statistico dati dell’Azienda ospedaliera Senese; Giuseppe Battista ordinario di Medicina del lavoro.