E’ partita a Siena la prima scuola di alta formazione in Italia dedicata ai temi della sostenibilità

Quaranta i partecipanti selezionati per la seconda edizione della “Siena Summer School on Sustainable Development”. Il nuovo ministro dell’Istruzione Lorenzo Fioramonti terrà una lezione magistrale lunedì 16 settembre

Torna da oggi al 20 settembre la “Siena Summer School on Sustainable Development”, la scuola di alta formazione organizzata dall’Alleanza italiana per lo Sviluppo sostenibile (ASviS), in collaborazione con Fondazione Enel, Leonardo, Rete delle Università per lo Sviluppo sostenibile (Rus), Sustainable Development Solutions Network Italia, Sustainable Development Solutions Network Mediterraneo e il Santa Chiara Lab dell’Università di Siena.

La Scuola è la prima in Italia dedicata all’approfondimento dei temi globali della sostenibilità, in relazione all’Agenda 2030 dell’ONU e ai 17 Sustainable Development Goals (SDGs), ed è coordinata dal portavoce dell’ASviS, il professor Enrico Giovannini, e dal professor Angelo Riccaboni, presidente del Santa Chiara Lab. I 40 partecipanti selezionati – tra studenti di dottorato, giovani ricercatori, amministratori, manager, dirigenti pubblici e policy maker – si confronteranno con docenti, accademici, esperti provenienti dal mondo delle imprese e rappresentanti di enti e istituzioni. Suddivisi in tre gruppi di lavoro su politiche, innovazione e nuovi modelli di business per lo sviluppo sostenibile, gli studenti realizzeranno dei project work per definire proposte e soluzioni innovative. Gli elementi di novità che caratterizzano questa seconda edizione della Scuola sono una dimensione più internazionale, con docenti provenienti da enti e centri di ricerca europei, e il forte collegamento tra la scuola e il mondo delle imprese, con la presentazione di casi, buone pratiche e soluzioni di sostenibilità. Il programma prevede non solo lezioni teoriche ma anche percorsi educativi non formali in luoghi d’interesse storico e una visita aziendale per conoscere direttamente soluzioni di particolare interesse.

Oltre alla presentazione odierna, si terranno alcuni incontri aperti al pubblico si terranno lunedì 16 settembre dalle ore 10,45 al Santa Chiara Lab con la tavola rotonda “L’educazione salverà il pianeta?” e la lectio magistralis (ore 12,30) del professor Lorenzo Fioramonti, nuovo ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, che sarà trasmessa in diretta streaming sulla pagina Facebook del Santa Chiara Lab. Lorenzo Fioramonti è legato a Siena per aver conseguito presso l’Ateneo il dottorato in Scienze politiche.

“Asvis vede questa Summer School come la più importante, ed è stata la prima, quest’anno c’è maggiore attenzione al tema delle soluzioni, perchè abbiamo capito che ci sono problemi di sviluppo sostenibile. Dalle chiacchiere si deve passare ai fatti concreti” ha detto il professor Angelo Riccaboni a Siena Tv.

“Il mondo è insostenibile – ha aggiunto ai nostri microfoni Enrico Giovannini, portavoce dell’ASviS, ai nostri microfoni – dobbiamo cambiare radicalmente, è una insostenibilità economica sociale ed istituzionale. L’obiettivo della scuola è parlare di tali temi in modo transdisciplinare ed integrato. L’anno scorso fu un successo, quest’anno lo sarà ancora di più. Chi fa la full immersion in queste tematiche esce in modo diverso” “Perchè – sottolinea il rettore Francesco Frati – affronterà i temi fondamentali del paese e del pianeta dei prossimi 15 anni, mi auguro che gli studenti usciti dalla summer school diventino i manager e leader del futuro, pronti a convincere gli altri a puntare sullo sviluppo sostenibile, come qualcosa di bello ed  indispensabile, e oltre a ciò siano consci delle azioni concrete da intraprendere”.

Electronic Flare
Estra
Terre Cablate
Centro Farc
Siena Bureau
Europa Due