Ego Handball: Dal 21 al 23 febbraio la Coppa Italia al PalaEstra

Manca davvero poco all’appuntamento con la Coppa Italia: tre giorni, dal 21 al 23 febbraio, durante i quali il PalaEstra sarà teatro delle final eight maschili e final four femminili di pallamano.

“Siena è una piazza importantissima, Il PalaEstra è un tempio dello sport che speriamo possa essere riempito dal pubblico”, afferma Marcello Visconti, consigliere della Federazione Italiana Giuoco Handball (FIGH). “Arriviamo con una situazione molto alta dovuta al fatto che quest’anno il campionato maschile e femminile è combattutissimo, e quindi crediamo che le Finals saranno sicuramente di altissimo livello”.

Finali che avranno luogo per la prima volta in contemporanea e per la prima volta a Siena, piazza importante e con una lunga tradizione sportiva, ma senza dubbio difficile per la pallamano, come ammesso dall’Assessore allo Sport, Paolo Benini:”Certe volte a Siena siamo un po’ restii agli elementi di novità. Però un susseguirsi di partite tra queste quattro squadre, tutte di alto livello, mi sembra una cosa molto dinamica e quindi molto piacevole da andare a vedere”.

La prima partita di coppa vedrà la Ego Handball Siena scendere in campo contro Trieste, una società con una lunga storia alle spalle e che ha vinto molto, ma al momento in difficoltà in campionato. Siena arriva però da tre sconfitte su quattro giornate e in una condizione fisica non ottimale visti gli infortuni.

Situazione di cui ha parlato in questi termini anche il Presidente della Ego Handball Siena Marco Santandrea: “Purtroppo abbiamo tanti giocatori in infermeria e pertanto siamo preoccupati, perché c’è una grossa concentrazione di giocatori che stanno male – chi per un ginocchio, chi per strappi muscolari – quindi speriamo di recuperarli per la coppa”. Santandrea sprona comunque la squadra ad avere una reazione già nel prossimo impegno di campionato: “C’è Gaeta sabato prossimo e vogliamo fare una partita positiva, perché dobbiamo arrivare con un morale positivo anche per la coppa. Non possiamo più permetterci di perdere anche sabato prossimo”.