Elezioni Regionali, Pd Siena indica Simone Bezzini capolista

La Direzione Provinciale ha approvato in modo unanime il documento programmatico proposto dal segretario Valenti e ha confermato la piena fiducia al consigliere uscente Simone Bezzini, indicandolo come capolista

La direzione provinciale del Partito Democratico, riunita dopo l’ emergenza Covid in modalità telematica, ha approvato un documento con voto unanime che contiene i punti chiave per la provincia di Siena e il capoluogo, che verranno ampliati e discussi nei territori e consegnati al candidato presidente Eugenio Giani.

Partendo da un’analisi della legislatura regionale che si sta chiudendo e anche su sollecitazione di numerose Unioni Comunali, è stata ribadita la piena fiducia a Simone Bezzini, consigliere uscente, che è stato indicato come potenziale capolista per le elezioni di settembre. Le altre cinque candidature usciranno dall’ elaborazione dei vari territori, rispettando la parità di genere, la rappresentanza territoriale e il pluralismo del Partito.

I punti chiave del programma dei democratici senesi sono la sanità (investimenti sul Policlinico Le Scotte, rafforzamento delle altre strutture ospedaliere, medicina di comunità), infrastrutture (ammodernamento della Siena – Firenze, lotti 4, 0 e 9 della Due Mari, variante di Staggia, tratto meridionale della Cassia a Monteroni, ponte sul fiume Orcia, manutenzione generale delle strade provinciali, potenziamento di tutte le infrastrutture su ferro), una forte spinta sulle aree interne come luoghi da rivalutare anche a seguito dei cambiamenti sociali ed economici determinati dalla pandemia, la digitalizzazione diffusa, agricoltura di qualità a tutela del territorio, monitoraggio delle crisi aziendali e investimenti per piena occupazione in accordo con le parti sociali, radicale sostegno e rimodulazione dell’ offerta turistica e culturale rafforzando il rapporto tra capoluogo e provincia, economia circolare, interventi strutturali sui plessi scolastici per riapertura in piena sicurezza, ampliamento degli organici, sostegno al terzo settore.

“Il Partito Democratico non si è mai fermato – dichiara il segretario provinciale Andrea Valenti – ma siamo consapevoli che il nostro programma va rivisto alla luce dei cambiamenti economici e sociali determinati dalla tragica esperienza della pandemia. Oggi la direzione ha tracciato una strada che parla a Siena e al suo territorio, offre prospettive di rilancio e sviluppo, pone le basi per la Toscana del futuro. Saranno i nostri territori ad ampliare, dettagliare, entrare nello specifico delle linee programmatiche che consegneremo ad Eugenio Giani e ai candidati della nostra provincia. Sono molto soddisfatto – prosegue Valenti – per il pieno riconoscimento al lavoro che Simone Bezzini ha portato avanti in questi anni di consiliatura. Un consigliere attento alle problematiche di tutti, che ha portato importanti risultati alla nostra provincia. Ci sono i presupposti, grazie al suo impegno e a quello degli altri candidati che verranno proposti al partito regionale nella direzione di fine luglio, per fare un risultato ottimo, a sostegno di Eugenio Giani e del Partito Democratico”.