EY: Siena è tra le città più attrezzate per ripartire con la Fase 2

Lo dice l'analisi della società di consulenza EY, incrociando i dati sui contagi con vari fattori sanitari, economici e sociali: Siena tra i capoluoghi candidati ad una ripartenza veloce

Siena è tra le città più attrezzate per ripartire in vista della fase 2. Lo dice l’analisi della società di consulenza EY, che ha incrociato gli indicatori di resilienza del suo Smart City Index (che tiene conto di fattori sanitari, economici e sociali) con i dati del contagio da Covid-19: ad emergere è che più del 20% dei capoluoghi italiani non sarebbero pronti a riaprire in sicurezza, poichè sprovvisti di infrastrutture adeguate, tecnologie e condizioni varie per affrontare le complessità.

EY ha classificato i capoluoghi di provincia in quattro macro gruppi ognuno legato a un tipo di ripartenza: facile, lenta, frenata, critica. Siena compare nel primo, quello della ripartenza veloce, insieme a Cagliari, Bari Lecce, Pisa, Pordenone, Udine, Cosenza, Perugia, Potenza, Livorno e Sassari; nel gruppo ripartenza lenta ecco Caltanissetta, Caserta, Crotone, Viterbo, L’Aquila, Prato, Roma, Napoli, Catania e Palermo; ripartenza frenata Milano, Bergamo, Brescia, Piacenza, Venezia, Torino, Firenze, Genova, Parma, Bologna, Padova, Pavia e Trento; infine ripartenza critica Cremona, Lodi, Lecco, Alessandria, Verbania, Savona, Bolzano, Forlì, Varese, Belluno, Ancona e Como.

 

Errebian
All Clean Sanex
Electronic Flare
Estra
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due