Furto con spaccata al negozio cinese, i carabinieri beccano il ladro con addosso la refurtiva

L’episodio è avvenuto stanotte a Poggibonsi

Nuovo assalto dei ladri in un negozio cinese di abbigliamento e oggettistica di Poggibonsi. Ignoti hanno spaccato con un grosso mattone la vetrata della porta d’ingresso e si sono introdotti all’interno del negozio, sottraendo dalla cassa i soldi lasciati come cambio per l’apertura dell’indomani. L’intervento dei carabinieri del locale Nucleo Operativo e Radiomobile è stato immediato, con gli uomini della gazzella di turno che hanno richiesto la presenza del titolare e con questi hanno verificato l’entità del furto. Da un’etichetta rinvenuta dai militari sulla strada si è risaliti ad un giubbotto in pelle che pure risultava essere stato sottratto, così come alcuni orologi di produzione cinese, esibiti in una piccola bacheca di vetro. Dopo la formalizzazione della denuncia, i militari hanno analizzato i profili dei possibili autori di un atto del genere, sulla base dei trascorsi di diversi pregiudicati della zona concludendo che uno degli autori o forse l’autore solitario del delitto potesse essere un ventenne di Staggia, già noto per precedenti analoghi episodi, a cui quel giubbotto doveva calzare a pennello.

I carabinieri della radiomobile valdelsana si sono subito diretti nella frazione, a cinque km di distanza, non lontano da casa propria, e lo hanno trovato da solo sulla propria autovettura. Fermato e perquisito, questi era agitato come chi sa di dover nascondere qualcosa. Da una tasca dei pantaloni saltava fuori un sacchetto con logo e ragione sociale della ditta derubata, contenente numerose monete. Al polso il ragazzo portava uno degli orologi rubati e il giubbotto indossato era quello del quale si piangeva la scomparsa e dal quale egli aveva strappato l’etichetta per poterlo subito indossare, un modo certo originale di fare shopping. E pensare che inizialmente il titolare del negozio non si era reso conto della mancanza di quel giubbotto. Ora sul ragazzo pende una denuncia per furto. Dovrà a breve risponderne alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Siena.

Lusini Gas
Estra
Electronic Flare
Cotas Radio Taxi
Siena Motori
Europa Due
Golmar Igiene professionale
Terre Cablate
Siena Bureau
Chianti Banca
Centro Farc