Giunta comunale a Ravacciano: le richieste dei cittadini

Asfaltatura delle strade, telecamere di sicurezza, scuole: diversi i temi trattati durante il confronto

Questo pomeriggio l’anfiteatro adiacente la scuola dell’infanzia “E. Pestalozzi” in via D. di Buoninsegna a Ravacciano ha ospitato un confronto tra la Giunta comunale di Siena e gli abitanti del quartiere. Sebbene non ampiamente partecipata sono tanti gli spunti dati dai cittadini all’Amministrazione per migliorare la zona.

Uno dei primi problemi portati alla luce è la necessità di riasfaltare diverse vie, tra le quali Via Francesco di Valdambrino, Via del Vecchietta e Via Duccio di Buoninsegna, oltre a dotare il campo da basket del quartiere di una recinzione, tutta da rifare, e di una cannella dell’acqua. Agli interventi ha risposto l’assessore ai lavori pubblici Sara Pugliese, sottolineando come sia stata approvata in Giunta una asfaltatura di 400mila euro per tutta Ravacciano, che per il momento non coinvolgerà però i marciapiedi, i quali sarà oggetto di una futura delibera che riguarderà tutto il comune. Per la recinzione si aspetterà fine Giugno per la variazione di bilancio. Per quanto riguarda la cannella invece il vice sindaco Andrea Corsi ha puntualizzato l’importanza della collaborazione con l’Acquedotto del Fiora. “Per quest’anno hanno promesso una cannella nuova da mettere a Ravacciano. Io vorrei metterne una anche nei giardini davanti alla chiesa” ha dichiarato Corsi.

Un’altra delle richieste portate dai cittadini è stata quella di una integrazione delle telecamere di sicurezza, da mettere soprattutto all’incrocio tra via Lippo Vanni e via Duccio di Buoninsegna. In merito è intervenuto l’assessore alla sicurezza Francesco Michelotti, che ha precisato come l’elenco del comune vada in base alle segnalazioni ricevuto. “Per il momento abbiamo installato 100 telecamere – ha spiegato l’assessore – Abbiamo firmato nelle settima scorse un protocollo con la Prefettura per fare in modo che Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza possano avere accesso alle immagini. Speriamo di poter incrementare l’impegno anche con risorse provenienti dal Governo centrale. Dopo l’estate potremmo fare questa installazione”.

Un’altra delle proposte arrivate dai cittadini è quella di concedere ai genitori un pass da mettere sul cruscotto per posteggiare nelle zone a pagamento gratuitamente negli orari di entrata e uscita delle scuole, poiché in questi frangenti si crea spesso un caos molto pericoloso. Il vice sindaco Corsi ha affermato la volontà di mettersi a colloquio con il preside della scuola per valutare la fattibilità della proposta in vista del prossimo anno scolastico, mentre l’assessore Benini ha affermato di stare valutando una possibile differenziazione delle entrate e delle uscite delle varie scuole.