Gli studenti occupano la mensa Bandini

Alcune associazioni studentesche si sono riunite questo pomeriggio alla mensa Bandini proclamando l'occupazione

Una chiusura che sembra aver scosso gli animi degli studenti quella della mensa universitaria Bandini, che chiuderà per alcuni lavori di ristrutturazione per i quali, a fronte di un intervento inizialmente previsto intorno ai 3 milioni di euro, serviranno invece 7 milioni per la messa in sicurezza. Una lavoro importante che comporterà la chiusura della mensa per un periodo, si ipotizza, piuttosto lungo. A preoccupare gli universitari sono proprio le tempistiche, visto che il Dsu, gestore diretto della mensa, si trova adesso di fronte a una scelta, che sia trovare i soldi necessari per gli interventi, dare la gestione a un privato o aprire un mutuo.

Alcune associazioni studentesche hanno però deciso di “prendere il toro per le corna” e passare all’azione sin da subito, occupando la mensa. “Pretendiamo che gli enti di competenza e l’Azienda DSU si smuovano dalla loro stagnazione in maniera concreta e funzionale – scrive l’associazione Cravos Siena sull’evento dell’Assemblea Pubblica di questo pomeriggio, nella quale è stata presa la decisione di occupare la mensa – Come student* siamo stanch* di subire tagli ai servizi per noi fondamentali. La mensa Bandini non si chiude!”