Guasconi torna presidente della Camera di Commercio di Siena e Arezzo

Terminata l'interdizione dai pubblici uffici di sei mesi. Il funzionario, che si era anche autosospeso, ha presieduto la giunta. "Estraneo agli addebiti, mi concentro sul lavoro per il territorio"

Massimo Guasconi riprende il suo posto di presidente della Camera di Commercio di Siena e Arezzo. Ieri 16 settembre, presso la sede aretina dell’ente, ha presieduto la giunta una volta terminati i sei mesi di interdizione dai pubblici uffici imposti dal gip nell’ambito dell’inchiesta “Hidden Partner”, in cui risulta indagato con l’ipotesi di accusa di corruzione legata a un preliminare di vendita di un suo immobile al gruppo Sielna Spa.

Guasconi, che si era autosospeso, ribadisce di essere assolutamente estraneo all’ipotesi di reato su cui si indaga, e sul punto preferisce mantenere un basso profilo. “I miei legali stanno lavorando alacremente per dimostrare l’insussistenza dell’addebito – sottolinea il presidente, difeso dagli avvocati Enrico e Lorenzo De Martino – adesso la concentrazione è unicamente rivolta alle attività e ai progetti della Camera di Commercio nell’interesse del tessuto economico del territorio”.