I commercianti di Follonica: “Canzone contro i senesi al mare? Fuori luogo”

Gli esercenti del centro commerciale naturale: "Visto il momento di crisi, si poteva evitare. Chi compone la band non vive di turismo, ora tutti hanno bisogno di tutti"

“Assolutamente fuori luogo”. I commercianti di Follonica bollano così la canzone della band follonichese “Diane (Pronounced Diahane)” “Senesi al mare”, il cui video pubblicato su Youtube – che ironizza pesantemente sulle abitudini dei senesi che passano la villeggiatura in loco – ha scatenato un vespaio di polemiche rinfocolando la storica rivalità tra maremmani e senesi (LEGGI QUI).

Se da un lato l’operazione viene etichettata come mera goliardia e parodia dagli stessi musicisti e dal loro entourage, dall’altro ci sono gli operatori commerciali della città che hanno accolto con ben poca ironia lo sforzo creativo dei “Diane”, ben sapendo dell’importanza economica e turistica rivestita dai tantissimi senesi che storicamente popolano Follonica durante i mesi estivi e alimentano l’indotto. Sopratutto oggi, con la crisi che morde feroce dopo l’emergenza coronavirus.

“Penso che in un momento del genere – ha detto Agostino Ottaviani, presidente del Centro Commerciale Naturale Dolce Vita, riportando il pensiero comune di molti colleghi commercianti ed albergatori – si poteva benissimo evitare una cosa del genere, è fuori luogo. Forse la band, che è particolarmente politicizzata, non si è resa conto delle possibili conseguenze sul tessuto commerciale, chi la compone non vive di turismo e non coglie certe sottigliezze. La contingenza è critica e tutti abbiamo bisogno di tutti. Ribadiamo il messaggio di accoglienza verso i senesi che da lungo tempo vengono qua da noi”.