Il CUS Siena Rugby riparte con le attività

La Federazione Italiana Rugby ha infatti emesso un protocollo che autorizza una graduale ripresa delle attività in vista della partenza dei campionati indicata al 7 Marzo

Il 2021 parte con il piede giusto per il Banca Centro CUS Siena Rugby. A quasi un anno dall’ultima partita giocata dai seniores bianconeri nel campionato di serie B, a Parma nel Febbraio 2020, si iniziano a vedere timidi spiragli di luce sulla possibile ripresa degli allenamenti ovali. La Federazione Italiana Rugby ha infatti emesso un protocollo che autorizza una graduale ripresa delle attività in vista della partenza dei campionati, rimodulati con criterio di vicinorietà, indicata al 7 Marzo. È inutile dire che la data viene presa con le molle dagli stessi vertici federali vista l’estrema variabilità della situazione ma i senesi si vogliono comunque far trovare pronti e nelle scorse settimane sono andati avanti gli allenamenti individuali ed atletici per seniores, under 16 e 18!
Nel frattempo il minirugby e l’Under 14 ha ripreso le attività con le limitazioni previste per i più giovani e vedere l’entusiasmo dei più giovani in campo strappa un sorriso a tutti in un momento complicato.

Le novità positive per il rugby senese sono per fortuna molteplici, la prima è la convocazione al Raduno Nazionale Under 18 di Montichiari (BS) del 19 gennaio 2021 per Giacomo Romei, un traguardo meritatissimo per il talentuoso atleta senese che frequenta l’Accademia Nazionale di Prato e che ha continuato ad allenarsi in maniera seria individualmente per tutto il difficile periodo che speriamo di lasciarci alle spalle al più presto.
Un motivo di orgoglio per il rugby senese vedere l’atleta della Under 18 della Franchigia “I Ghibellini” e inserito anche nella rosa seniores ai massimi livelli di categoria nazionali.

Le altre buone notizie vengono dalle sponsorizzazioni di Mc Donald’s ed Algeco Italia, la prima è una conferma di un rapporto che va avanti da anni e che nemmeno la pandemia ha interrotto grazie alla disponibilità di Andrea Vigni, grande amico della realtà ovale senese e sempre attento alle esigenze della sezione ovale del CUS Siena. In un periodo di difficoltà avere amici che si fanno trovare pronti è una bella conferma.
Per la sponsorizzazione di Algeco Italia invece si tratta di una splendida novità nata nel periodo di lockdown; l’azienda che ha fornito la soluzione ai tanti problemi di carenza di strutture del rugby senese con uno spogliatoio aggiuntivo, un magazzino ed una club house modulare, ha voluto dimostrare nei fatti il proprio sostegno al Banca Centro CUS Siena trovando una soluzione per questi mesi di inutilizzo delle strutture.
La via intrapresa è andata al di là di ogni più rosea previsione ed Algeco Italia ha dimostrato l’affetto per il mondo del rugby senese con i fatti oltre che con le parole in un momento in cui il non utilizzo della struttura rendeva impossibile pagare il canone di noleggio.
Algeco Italia ha così deciso di rimuovere la struttura adibita a club house con l’impegno di riallestirla non appena sarà possibile riniziare ad utilizzarla per attività sociale.
Queste novità, che si vanno ad aggiungere agli sponsor tradizionali del rugby senese come Banca Centro, Etruria affiliata Carrefour e Grafiche Valdelsa, permettono di guardare al futuro con maggior serenità.
A questo si è aggiunto l’affetto dei molti tifosi del rugby che hanno rinunciato al rimborso dei biglietti del 6 Nazioni 2020 non fruiti lasciando al Siena Rugby Club l’importo messo a disposizione dalla FIR in un momento di oggettiva difficoltà per tutte le Associazioni Sportive Dilettantistiche.

Nel frattempo il lunghissimo e complicato passaggio del “Sabbione” tra Università e Comune sembra essere finalmente in dirittura di arrivo e non è escluso che si possa concludere nel corso delle prossime settimane.