18.3 C
Siena
giovedì, 9 Luglio 2020
Home Sport Basket Il Drago e la Fornace non si ferma più: battuta anche Florence...

Il Drago e la Fornace non si ferma più: battuta anche Florence Basket

Il Costone femminile supera le fiorentine 63-47 in un PalaNannini a porte chiuse

Non si ferma più Il Drago e la Fornace, che batte anche Florence Basket per 63-47 nella sfida giocata ieri sera, a porte chiuse, nel turno infrasettimanale del campionato di serie B femminile.
Gara sempre in controllo delle senesi, avanti già nel primo quarto dopo l’11-11 iniziale. Nella seconda frazione il Costone alza la pressione difensiva, che permette alle ragazze di coach Fattorini di ampliare il vantaggio salvo poi subire il ritorno delle fiorentine, che chiudono il primo tempo sul -3, 28-25. Nel terzo quarto le ospiti si riavvicinano a -1, ma è proprio quando la situazione sembra farsi complicata che le senesi piazzano il parziale che spacca la partita, portandosi sul +9, con Barbucci, Sardelli e Poletti che mettono nel mirino la retina avversaria. Nell’ultimo quarto il Costone dilaga, toccando addirittura il +18 e mettendo fine alla partita, l’ultima prima dello stop forzato per l’emergenza coronavirus.

IL DRAGO E LA FORNACE – FLORENCE BASKET 63-47 (18-13, 28-25, 46-37)

IL DRAGO E LA FORNACE  SIENA: Bonaccini 4, Barbucci 12, Dragoni 15, Poletti 9, Bianconi, Renzoni 5, Sardelli 11, Sabia 3, Pierucci 2, Pastorelli 2, Nanni, Ginanneschi. All. Fattorini

FLORENCE FIRENZE: Stefanini 5, Ciantelli 19, Mascio, Palchetti, Gabbrielli, Diakhate, Mortelli 6, Ciulli 4, Puccini, Consumi, Colantoni. All. Brienza

Errebian
All Clean Sanex
Estra
Terre Cablate
Pubblicità
Pianigiani Rottami
Errebian
Estra
All Clean Sanex
Errebian
All Clean Sanex
Estra

Ultime Notizie

Il Drago e la Fornace non si ferma più: battuta anche Florence Basket

Inaugurata l’area ludica in Piazza San Francesco

L’Assessore al Verde e Decoro Urbano Silvia Buzzichelli ha inaugurato oggi, 9 luglio, l’area ludica in Piazza S. Francesco. Con lei il Rettore della...

Virtus Siena, altra importante conferma: Renè Ndour