Illecito ambientale: sequestrate tre strade forestali, 4 denunciati

Sovicille, intervento della Forestale: i tracciati, situati in un'area sottoposta a vincolo idrogeologico e paesaggistico, dichiarata di notevole interesse pubblico, erano stati oggetto di lavori di allargamento che ne avevano alterato i luoghi

Illecito ambientale, i carabinieri forestali di Siena, a conclusione di un’attività investigativa sull’utilizzo boschivo nel comune di Sovicille, hanno sequestrato tre strade forestali su ordine del GIP presso il Tribunale di Siena, situate in un’ area sottoposta a vincolo idrogeologico e paesaggistico, dichiarata di notevole interesse pubblico, nonché in area protetta della Rete Natura 2000.

Si tratta, in particolare, di tre strade forestali, aventi, rispettivamente, 1.200, 950 e 1.400 metri di lunghezza, con larghezza media variabile da 3,50 a 5,00 metri, ed un piazzale di mq. 990 di superficie, completamente disboscato. Queste strade erano state oggetto di lavori di allargamento dell’originario tracciato (mediamente inferiore a 3 metri), eseguito con mezzo meccanico apripista, con trasformazione della preesistente area boschiva ed alterazione permanente del luogo dopo l’estirpazione di ceppaie e movimenti di terra in danno al bosco.

All’interno del cantiere boschivo, nel mese di marzo, i militari avevano provveduto al sequestro di un altro tratto di strada forestale, di lunghezza di circa 1 chilometro e larghezza media di poco inferiore a 6 metri, anch’esso allargato consistentemente rispetto all’originario tracciato. Per tali fatti sono state denunciate quattro persone, alle quali, a vario titolo, è stato contestato l’illecito ambientale previsto e punito dalla normativa di settore.