Incendio al ristorante “Bio e Te” in Piazza del Sale

Molto il fumo e grande la paura, ma nessun danno grave alla struttura

Dopo l’incidente di Vico Alto, un nuovo incendio colpisce un locale di Siena. Intorno alle 19:30 di ieri sera una grossa nube nera è uscita dal ristorante “Bio e te” di Piazza del Sale spaventando i passanti che hanno chiamato i soccorsi. Arrivati subito sul posto vigili del fuoco e polizia, oltre al proprietario del ristorante che non si trovava sul luogo di lavoro essendo la domenica il giorno di riposo settimanale.

Il proprietario ha fornito le chiavi del locale ai vigli del fuoco che sono così entrati prontamente nel locale, pieno di fumo. Nonostante la grande paura e il molto fumo, non risultano danni gravi alla struttura.

L’incendio, dai primi accertamenti , pare sia stato causato dal cortocircuito di un frigorifero per poi espandersi fino al bancone del locale. Il tempestivo intervento dei vigili del fuoco ha evitato l’estendersi dell’incendio, che avrebbe potuto colpire tutto il locale.

Il ristorante resta al momento inagibile e saranno necessarie due settimane prima di poter riaprire.

 

La Confesercenti anche in questo caso esprime solidarietà:

“Altre fiamme in un pubblico esercizio della città. Dopo il rogo di Vico alto, domenica pomeriggio un altro incendio ha danneggiato i locali di un altro punto di ristoro in piazza del Sale. Non siamo di fronte ad episodi dolosi, circostanza che renderebbe molto più grave l’accaduto; tuttavia questa sfortuita sequenza non può certo rallegrarci. Come già in passato, esprimiamo la vicinanza ai gestori su cui ricade il peso dei danneggiamenti,  augurandoci che la ripartenza sia rapida e cercando di assecondarla, per quanto ci sarà possibile”. Così Leonardo Nannizzi, Presidente provinciale di Confesercenti Siena e David Bellini, Presidente comunale per Siena capoluogo commentano l’incendio che ha interessato i locali dell’Osteria Bio e te in piazza del Sale, ieri pomeriggio a Siena.