Incendio a San Miniato, l’ombra dell’intimidazione

Paura a San Miniato: l’incendio è doloso

C’è l’ombra dell’intimidazione attorno all’incendio che si è sviluppato la scorsa notte in via Pietro Nenni, nel quartiere di San Miniato a Siena. Fin dai primi rilevamenti dei Vigili del Fuoco sopraggiunti a sedare le fiamme, infatti, il rogo è apparso doloso. Si sarebbe trattato dunque di un vero e proprio attentato con fini intimidatori,  che poteva avere ben più gravi conseguenze. Secondo alcune indiscrezioni i Vigili del Fuoco avrebbero trovato anche l’innesco vicino ad una delle tre auto andate a fuoco e distrutte, segno evidente di come le fiamme siano state dolose.

Il presunto attentatore avrebbe dunque dato le fiamme alla macchina al centro del posteggio della palazzina in via Nenni, poi il fuoco si sarebbe propagato alle altre due, causando il rogo. Di certo c’è stata grande paura. Intorno alle tre della notte, infatti, gli abitanti della palazzina hanno sentito un boato per lo scoppio delle auto. Sul posto sono intervenuti immediatamente i Vigili del Fuoco per sedare le fiamme, ma la palazzina al cui interno si trovavano le auto, è stata evacuata per precauzione. Sei gli appartamenti svuotati. Le operazioni di spegnimento sono durante per lunghe ore. Ulteriori accertamenti comunque sono in corso per capire l’esatta dinamica dell’accaduto. Danneggiamenti anche alla palazzina, oltre che alle automobili, andate completamente distrutte. Gli abitanti dei sei appartamenti evacuati sono comunque rientrati in casa dopo l’intervento dei Vigili del Fuoco.

Servizio completo e immagini nei notiziari di Radio Siena Tv

Errebian
All Clean Sanex
Estra
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due