Inchiesta bis fronteggiamenti, i contradaioli del Valdimontone si avvalgono della facoltà di non rispondere

Si attende ora la conclusione delle indagini

Sono proseguiti oggi in Procura gli interrogatori dei contradaioli nel mirino della magistratura per i fronteggiamenti sul tufo di Piazza del Campo del luglio 2018. Di fronte al pm Sara Faina sono comparsi i 6 contradaioli del Valdimontone, i cui interrogatori erano stati rinviati per l’astensione delle camere penali. Accompagnati dagli avvocati, quattro dei sei soggetti hanno preferito avvalersi – al pari di gran parte di quelli del Nicchio – della facoltà di non rispondere alle domande del pubblico ministero, che ipotizza per loro le accuse di rissa aggravata e lesioni. Si attende ora la conclusione delle indagini.

C.C

Electronic Flare
Estra
Centro Farc
Terre Cablate
Siena Bureau
Europa Due