Incidente Autopalio, i medici delle Scotte: “Maxi afflusso feriti, banco di prova per noi”

Maxi afflusso di feriti alle Scotte dopo l’incidente sulla Siena-Firenze, il direttore sanitario Gusinu: “La macchina emergenziale ha funzionato”

Una giornata complessa quella vissuta dal personale medico dell’Azienda Ospedaliera Senese, che ha dovuto fare fronte a una maxi affluenza di feriti a causa dell’incidente del bus sulla Siena-Firenze, che ha portato alla morte di una donna e al ferimento di 37 persone, tutti turisti stranieri diretti a Siena. Sono state messe a disposizione ben 7 sale operatorie, 4 equipe chirurgiche e raddoppiati i turni, e, per non ingolfare eccessivamente l’ordinaria attività ospedaliera, molti dei codici gialli e verdi, sono stati smistati all’ospedale di Campostaggia.

La macchina organizzativa ed emergenziale del 118 prima e dell’Ospedale poi ha funzionato correttamente riuscendo ad accogliere senza problemi ben 22 pazienti, come affermato dai medici nell’incontro con la stampa: “Gli eventi di oggi ci hanno messo alla prova – ha dichiarato il direttore sanitario dell’Aou Senese, Roberto Gusinu  – ma siamo riusciti a fare fronte a tutte le situazioni con successo. Ogni ospedale ha il suo piano di emergenza in caso di maxi afflussi di feriti, per noi è stato un bel banco di prova. Grande collaborazione con 118, Ausl Toscana Sudest, Forze dell’ordine, Questura, Prefettura, Protezione Civile”.

“.

C.C

Errebian
All Clean Sanex
Estra
Electronic Flare
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due