Incidente stradale a Poggibonsi, muore noto imprenditore di 84 anni

Scontro tra due auto questa mattina in via Pisana a Poggibonsi: la vittima è Piero Burresi, storico imprenditore del gruppo Electra. Il saluto del Poggibonsi Calcio, di cui era da sempre grande sostenitore, e del sindaco David Bussagli: "Un pezzo di storia recente della nostra città"

Tragico incidente tra due auto questa mattina alle 10.21 in via Pisana a Poggibonsi: un uomo di 84 anni è stato soccorso dai sanitari del 118 e trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Campostaggia, dove è arrivato in arresto cardiocircolatorio e dove è stato poi constatato il decesso. Sul posto è intervenuta la Misericordia di San Gimignano.

La vittima è Piero Burresi, al secolo Pierbruno, noto e conosciutissimo imprenditore valdelsano del Gruppo Electra – azienda leader a livello internazionale nel campo dell’impiantistica – e da sempre assiduo sostenitore acceso del Poggibonsi Calcio, che lo ha voluto salutare così con un messaggio sui social: “Burresi, vicino al Poggibonsi in tutte le epoche nelle vesti di consigliere, ha messo a disposizione le sue conoscenze e le sue risorse fin dal 1965, contribuendo alle fortune e alle rinascite del nostro sodalizio. Uomo dall’immensa generosità e amato da tutta la comunità, lascia un grande vuoto in tutti noi. La Società e il Consiglio esprimono sentite condoglianze alla famiglia e agli amici di Pietro Burresi”

Il commiato del sindaco di Poggibonsi, David Bussagli: “Piero rappresenta un pezzo della storia recente della nostra città. Fondatore dell’Electra, nata come piccola impresa artigianale, cresciuta e diventata nel corso di questi decenni una delle più importanti realtà del nostro territorio. Uno spirito imprenditoriale autentico sempre attento alla nostra comunità verso cui ha saputo rivolgere attenzioni e azioni. Dallo sport alla cultura alle tante iniziative sociali che ha voluto in tanti anni accompagnare e sostenere. Una persona mite e discreta. A Francesco, alla sua famiglia, ai suoi collaboratori l’abbraccio sentito della nostra città”.