La Ego Handball batte Brixen 31 a 28

Una partita difficile, a tratti sofferta, ma i ragazzi di Fusina portano a casa la vittoria

Inizio di campionato positivo per la Ego Handball che vince 31 a 28 una partita difficile contro Bressanone. Assenze importanti come quella di Vito Fovio, reduce da un infortunio e di Amin Yousefinezhad sul quale la società ha grandi aspettative.

“Gli inizi non sono mai facili – aggiunge l’allenatore Fusina – ero un po’ preoccupato perché in tutta la fase di preparazione abbiamo avuto pochi test match. Abbiamo lavorato bene e lavoreremo ancora per oliare bene i meccanismi. Bressanone non era un avversario facile. Siamo contenti”

Uno dei protagonisti in campo, insieme a Demis Radovcic, è stato Niko Kasa, al suo esordio in serie A.

“È stata sofferta fin dall’inizio ma lo sapevamo – commenta il terzino sinistro – noi siamo giovani, abbiamo alti e bassi ma abbiamo giocato bene in difesa, in attacco si può fare qualcosa di più. Siamo ancora in fase di costruzione”.

T.S.

Lusini Gas
Estra
Cotas Radio Taxi
Electronic Flare
Siena Motori
Europa Due
Terre Cablate
Siena Bureau
Golmar Igiene professionale
Centro Farc
Chianti Banca