La Emma Villas Aubay Siena torna nelle scuole con il progetto “Classi a rete”

Le bambine ed i bambini potranno in questo modo avvicinarsi al volley, conoscerne i fondamentali e magari appassionarsi a questo sport

Riparte il progetto “Classi a rete”, che porta la pallavolo ed il mondo della Emma Villas Aubay Siena nelle scuole. L’iniziativa ha già preso il via questa settimana alla scuola Sabin, successivamente si sposterà alla Mattioli. Le bambine ed i bambini potranno in questo modo avvicinarsi al volley, conoscerne i fondamentali e magari appassionarsi a questo sport. Si tratta di un ritorno di questo progetto della società biancoblu negli istituti scolastici del territorio, dopo che nella scorsa stagione l’iniziativa non fu svolta a causa del Covid.

Il team senese ha come elemento di punta del proprio progetto la prima squadra, che quest’anno affronterà il campionato di serie A2, per poi passare al settore giovanile che a Siena riesce ad essere presente in tutte le categorie giovanili (Under 19, Under17, Under 15, Under 13, Under 13 3×3, Under 12) e porta avanti al contempo varie rilevanti attività sociali e di promozione.

Il progetto “Classi a rete” è composto da tre incontri da suddividere nell’arco di tre settimane, da svolgere durante l’orario di educazione motoria. Ogni incontro ha la durata di un’ora scolastica. L’attività viene curata dal coordinatore tecnico del progetto Claudio Doretti, affiancato dal responsabile societario del settore giovanile Luigi Banella, oltre alla gradita presenza dello staff tecnico e dei giocatori della Emma Villas Aubay Siena di Serie A2.

Per ciascuna classe si svolgeranno quattro lezioni, nel corso delle quali verranno illustrati agli alunni i principali fondamentali della pallavolo (palleggio, bagher, attacco) per la categoria di età alla quale appartengono i ragazzi interessati. Ogni lezione prende in esame un fondamentale e il coordinatore tecnico, attraverso un protocollo didattico, fa svolgere una serie di esercizi pratici agli alunni.

Oltre ad illustrare i fondamentali si cerca di introdurre semplici situazioni di gioco che si sviluppano tramite il 3 contro 3. Questo sistema di gioco, fortemente voluto dallo staff della Nazionale Italiana maschile, è ritenuto ideale per ragazzi e per ragazze di età inferiore ai 13 anni e prevede l’utilizzo di un pallone più leggero, un campo più piccolo (6 mt x 6 mt) e una rete più bassa (205 cm). Tutto ciò per garantire una maggiore riuscita del gioco, un maggior numero di palloni toccati e una maggiore soddisfazione degli atleti interessati. Questo modello ha l’obiettivo di portare in breve tempo alunni che praticano altri sport o che non praticano attività sportiva a divertirsi con il gioco della pallavolo.

In “Classi a rete” vengono proposte anche attività motorie di base, prevalentemente coordinative, dato che gli alunni interessati si trovano ancora in tale fase sensibile.

“Ripartiamo con grande soddisfazione con questo progetto – le parole di Claudio Doretti. – L’iniziativa è sempre stata accolta con tanto piacere all’interno delle scuole, i bimbi sono sempre stati entusiasti. Ovviamente rispetteremo tutte le normative anti-Covid del caso. Daremo vita a tre appuntamenti per classe per far conoscere i fondamentali della pallavolo e naturalmente anche il mondo della Emma Villas Aubay Siena. Per tutta la stagione i ragazzi che aderiscono all’iniziativa potranno venire gratuitamente a vedere le gare casalinghe del team senese, mentre i genitori potranno accedere a prezzo ridotto. In questo modo i giovani potranno scoprire la bellezza dello sport in una chiave ludica. C’è grande interesse attorno alla pallavolo anche grazie ai successi appena ottenuti dalle Nazionali, che hanno vinto gli Europei femminili e quelli maschili e anche il Mondiale Under 21. Molti dei giocatori che ora indossano la maglia azzurra si sono avvicinati al volley proprio grazie a progetti scolastici”.