La polizia municipale ritrova la carrozzina elettrica rubata a Clementina

Clementina è una studentessa fuori sede disabile

La storia di Clementina, studentessa calabrese che vive a Siena e che è costretta a muoversi su una carrozzina elettrica, l’ha raccontata il Corriere di Siena, e l’appello ha avuto esito positivo: i vigili urbani hanno ritrovato la sua carrozzina, scomparsa da via Malta, abbandonata vicino alla piscina di Piazza Amendola.

Clementina ha 28 anni, studia a Siena e nonostante la sua disabilità riesce ad abitare da sola in un piccolo appartamento in via Malta. Per muoversi per la città usa una carrozzina elettrica che la sera lascia parcheggiata proprio accanto alla porta.

Qualche mese fa è stata costretta a tornare a casa per assistere il padre ammalato, scomparso un mese fa. La ragazza aveva deciso di tornare a Siena per riprendere gli studi, ma dalla vicina di casa ha saputo che la carrozzina era scomparsa. “Senza sono prigioniera e non posso più fare nulla”, dice la ragazza al Corriere di Siena.

In effetti i vigili urbani avevano ritrovato venerdì pomeriggio una carrozzina elettrica abbandonata tra la piscina e l’asilo di Piazza Amendola, ma non avevano idea di chi fosse. Ed oggi, quando è comparso l’appello, hanno rintracciato la ragazza per comunicarle che la carrozzina sarebbe stata riportata al suo posto.

Probabilmente a spostarla è stato qualcuno che ha voluto fare una bravata, senza rendersi conto di quanto poteva mettere in difficoltà una persona. L’ipotesi alternativa è che sia stata spostata deliberatamente, visto che alcuni vicini si erano lamentati perchè la carrozzina parcheggiata, a loro dire, deturpava la città.

Estra
Electronic Flare
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due
Siena Bureau