La quinta A del Bandini vince il concorso “I giovani ricordano la Shoah” della Regione Toscana

Gli studenti hanno ricostruito la drammatica storia di Alessandro Foligno, espulso dalla scuola nel 1938 perchè ebreo. Domani la premiazione a Palazzo Vecchio a Firenze

Domani  alle ore 10, la classe V A Turismo dell’Istituto “Sallustio Bandini” di Siena sarà premiata presso la Sala d’Arme di Palazzo Vecchio a Firenze, in quanto vincitrice per la Regione Toscana della XVI edizione del Concorso “I giovani ricordano la Shoah” – Anno scolastico 2017/2018. Alla cerimonia di premiazione interverranno la vicesindaca di Firenze, Cristina Giachi, il Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale, Domenico Petruzzo, la Responsabile Shoah per il MIUR, Anna Piperno, il Presidente della Comunità Ebraica di Firenze, Daniela Misul, e il Consulente per la Regione Toscana, Ugo Caffaz.

La classe V A Turismo ha partecipato al concorso realizzando un numero speciale del periodico culturale dell’Istituto, “La Biblioteca di Sallustio”, interamente dedicato alla promulgazione delle leggi razziali del 1938. Questo evento drammatico toccò infatti anche il “Bandini”, con la commovente storia di uno studente, Alessandro Foligno, che fu espulso dalla scuola nell’autunno del 1938 in quanto “ebreo” e di cui si persero completamente le tracce. La sua vicenda è stata ricostruita dalla classe V A Turismo, prima sulla base dei documenti conservati nell’archivio storico della scuola, quindi interpellando l’UCEI (Unione delle Comunità Ebraiche) di Roma e il CDEC (Centro di Documentazione Ebraica contemporanea). Il confronto con la dott.ssa Liliana Picciotto, direttrice dell’archivio storico del CDEC di Milano, e una successiva ricerca telefonica hanno permesso l’emozionante ritrovamento del figlio del ragazzo espulso dal “Bandini”, oggi settantenne. L’intera famiglia Foligno è stata ospite dell’Istituto in occasione delle celebrazioni per la Giornata della Memoria, lo scorso 27 gennaio.

Errebian
All Clean Sanex
Estra
Electronic Flare
Terre Cablate
Centro Farc
Siena Bureau
Europa Due