La Via Francigena candidata a diventare patrimonio dell’umanità UNESCO

Il tratto italiano della Francigena inserito nella lista propositiva nazionale

Dalla Francia a Roma, un itinerario storico dei pellegrini che ancora oggi è attraversato da migliaia di persone ogni anno. La Via Francigena è da sempre un percorso dal fascino particolare, che catapulta i pellegrini antichi e moderni in bellissimi paesaggi lungo tutta la spina dorsale d’Italia, dalla Valle d’Aosta al Lazio.

Il protocollo d’intesa per dare il via all’analisi preliminare firmato dai rappresentanti delle sette regioni italiane attraversate dalla Francigena, ossia Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Liguria e Toscana, ha dato il via all’iter per la candidatura, la cui idoneità è stata riconosciuta dal Consiglio Direttivo della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, che ha espresso parere positivo nell’iscrivere il tratto italiano della Via Francigena nella lista propositiva nazionale.

Nel 2010 la Provincia di Siena si fece promotrice della candidatura della Via Francigena a patrimonio Unesco, un lavoro che venne poi sospeso appena un anno dopo per poi essere successivamente riavviato.

 

Andrea Radi

Lusini Gas
Estra
Electronic Flare
Cotas Radio Taxi
Europa Due
Siena Motori
Terre Cablate
Siena Bureau
Golmar Igiene professionale
Chianti Banca
Centro Farc