Home Sport ROBUR SIENA Lanciata la campagna abbonamenti “Più Robur per tutti”. La Durio ci mette la faccia.
0

Lanciata la campagna abbonamenti “Più Robur per tutti”. La Durio ci mette la faccia.

0
0

La presidente protagonista della nuova campagna nelle vesti ironiche di un politico: “Conto di fare un gran campionato, mi aspetto l’aiuto del pubblico”

E’ stata presentata la campagna abbonamenti della Robur Siena “Più Robur per tutti insieme per una città più bianconera.” La protagonista è la presidente Anna Robur che in maniera ironica veste i panni di un politico. “Vota Robur – è il commento del direttore del marketing Vincenzo Federico – è un segnale che chiama i tifosi, un gesto che la presidente si merita. Gli abbonamenti vedranno l’aumento del 10% della tribunale laterale,  del 30% per under 18,
Chi si abbonerà alla Robur Siena maschile avrà agevolazioni per vedere il calcio femminile. Continua anche il progetto comunità bianco nera perchè vogliamo consolidare il rapporto tra partner e tifosi. Vogliamo investire sui giovani perché abbiamo ottimi riscontri e perché le grandi presenze degli ultimi anni sono un segnale importante”. Il diritto di prelazione va dal 19 luglio al 31 luglio.

Le parole di Anna Durio: “Io la faccia ce la metto sempre. Io spero di vedervi in tanti allo stadio, speriamo di fare un gran campionato, ci conto tanto ma ho bisogno anche dell’aiuto del pubblico. Spero che ci sia la coda ai botteghini per gli abbonamenti. Dalla città di Siena ho avuto tanto e infatti sono ancora qui pronta a combattere. Spero che la città abbia imparato a conoscermi e quindi mi auguro più gente possibile allo stadio. È una campagna organizzata per tutte le età. Quello che non posso garantire è di vincere il campionato nonostante sia quello l’obbiettivo ma sicuramente faremo il possibile”.

Per quanto riguarda il girone della Robur, appena annunciato la presidente ha dichiarato: “Un girone vale l’altro. Sicuramente come budget il Monza sta meglio di noi ma poi le partite si fanno sul campo. L’importante è giocarsela sempre”.