Morte Arturo Pratelli, la Procura chiede 4 anni e 6 mesi per il commerciante che lo travolse

Il gup ha preso tempo per decidere affidando una perizia tecnica per ricostruire la dinamica del sinistro

Si è svolta oggi dinanzi al gup Roberta Malavasi la discussione sul rito abbreviato chiesto dalla difesa di Marco Bedana, il commerciante veneto che il 28 dicembre 2018 travolse e uccise sulla Sp73 a Sovicille col suo furgone il 17enne senese Arturo Pratelli, per poi proseguire la sua corsa senza prestare i soccorsi.

Il pm Nicola Marini, nel ribadire le sue contestazioni, ha chiesto per Bedana la condanna a 4 anni e 6 mesi di reclusione, con l’accusa di omicidio stradale: il gup ha preso ulteriore tempo per decidere disponendo il conferimento a un consulente di una perizia tecnica per ricostruire la dinamica del sinistro e i relativi rilievi, fra cui il posizionamento del corpo di Arturo e del veicolo in transito.

Durante la discussione, gli avvocati difensori di Bedana, Gollin e Zogno, hanno negato gli addebiti sostenendo che il loro assistito non si è mai dato alla fuga, non rendendosi conto di ciò che era successo, e che la tragedia è stata frutto della disattenzione fatale di Arturo, che a loro dire camminava al buio a lato della strada. A difendere la famiglia Pratelli, parte civile nel procedimento, è l’avvocato De Mossi.

C.C

 

Electronic Flare
Estra
Centro Farc
Terre Cablate
Siena Bureau
Europa Due