Mps, rinnovato l’accordo con il Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano

Prosegue la sinergia tra la Banca Monte dei Paschi di Siena e il Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano.

Rinnovato il sostegno di Banca Monte dei Paschi di Siena ai produttori del Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano. Il pacchetto di misure è stato creato specificatamente per le esigenze della filiera vitivinicola. Tra le misure previste dall’accordo un conto corrente dedicato, e linee di finanziamento specifiche per impianto e reimpianto di vigneti, invecchiamento vini, acquisto di macchine per la gestione del vigneto e per l’attrezzatura di campagna e cantina, anticipo di spese di produzione.

“Il sostegno alle imprese del territorio è una delle missioni di Banca Mps – commenta Riccardo Parrini, direttore territoriale mercato di Chiusi di Banca Mps – La presenza di imprenditori agricoli e vitivinicoli è fondamentale per dare valore all’economia locale perché costituisce un presidio di sviluppo e rappresenta un biglietto da visita culturale tra i più appetiti dai consumatori che sanno apprezzare il legame tra prodotti e territorio”.

Soddisfatto il presidente del Consorzio Vino Nobile Andrea Natalini: “In questi anni le misure che abbiamo concordato con Banca Mps sono state apprezzate dai nostri soci e siamo convinti che per il futuro questa partnership possa svilupparsi in maniera sempre più efficace per sostenere la continua evoluzione delle cantine del Vino Nobile di Montepulciano”.