Home Cronaca “Musicisti Nati”, un’edizione speciale con Woodstock e artisti internazionali
0

“Musicisti Nati”, un’edizione speciale con Woodstock e artisti internazionali

0
0

Appuntamento a lunedi 15. L’ideatore Ciatti a Siena Tv: “Vogliamo diventare la colonna sonora del territorio. A Siena? Ne parleremo”

Si terrà lunedì 15 luglio alla fortezza di Montalcino un’edizione davvero speciale di “Musicisti Nati a Montalcino e dintorni”, serata musicale che da 7 anni fa da appendice al Jazz&Wine nella trecentesca Fortezza di Montalcino e il cui ricavato andrà come sempre in beneficenza.

Un evento centrale per l’estate montalcinese, che raccoglie sempre 500-600 spettatori, nato da un’idea di Stefano Ciatti, supportata da Banfi, Banca Cras, Brookshaw&Gorelli, Montalcinonews (media partner dell’evento), Proloco, Filarmonica “Giacomo Puccini” e Misericordia. Come sempre si esibirà un dream team di musicisti come Ravagni, Cherubini, Fabbrini e Muratori, la guest star sarà il pluripremiato bassista Alfredo Paixao, collaboratore di tantissime star della musica italiana ed internazionale.

Per questa settima edizione protagonista sarà “Woodstock” e i suoi 50 anni: musicisti maturi e in erba si alterneranno sul palco facendo rivivere il periodo storico a partire dal 1969, data in cui 50 anni fa ebbe luogo il primo festival “Woodstock” fino alla fine degli anni ‘70 ripercorrendo anche la musica italiana suonata in quel periodo. Non mancheranno anche alcuni brani inediti per dimostrare che il nostro territorio insegna musica, fa crescere con la musica e dà anche le opportunità ai talenti di creare le proprie opere.

La serata sarà un percorso che mostrerà il forte radicamento e necessità che il nostro territorio ha di musica. La musica si insegna nella scuola, prende forma e indipendenza con le prime band locali, si perfeziona, raggiunge grandi traguardi nel mondo e poi torna oppure semplicemente rimane nelle famiglie, nei gruppi di aggregazione, per le strade.

La serata di Musicisti Nati racchiude tutte queste esperienze e vuole premiare un giovane che possa rappresentare quest’anno colui che sia un esempio di attaccamento musicale al nostro territorio ed un auspicio per le generazioni attuali e future.

Durante la serata sarà consegnato anche il premio “MUSICISTI NATI 2019” basato sul “Radicamento”.

“Il nostro progetto – racconta a Siena Tv Stefano Ciatti – è di diventare la colonna sonora del territorio e spostarci ancje in altre localitá, ad esempio saremo a Buonconvento e Torrenieri. Il nostro è uno spettacolo a tutto tondo che mescola musica ed immagini. Siena? Perchè no, fra gli ospiti abbiamo anche l’assessore Tirelli , ne potremo parlare”.