Non accetta la separazione, va dalla ex moglie e le distrugge casa

Staggia, un uomo di 39 anni colto in flagranza dai carabinieri dopo aver divelto la porta di ingresso di un condominio e devastato l’appartamento della donna

Durante la notte a Poggibonsi, i Carabinieri del locale Radiomobile hanno arrestato in flagranza di reato per violazione di domicilio con violenza sulle cose, danneggiamento e atti persecutori, un uomo di 39 anni, operaio con precedenti denunce a carico, coniugato e separato.

Questi, non rassegnatosi alla recente separazione, dopo  continue condotte di molestia e minaccia rivolte nel corso pomeriggio e della serata  di ieri nei confronti dell’ex consorte, insegnante e sua coetanea, residente  anch’essa nel capoluogo valdelsano località Staggia Senese, si recava presso casa sua, un condominio e, dopo essersi introdotto al suo interno spaccando letteralmente la porta d’ingresso, ha cominciato ad urlare come un ossesso, dando vita a una una sceneggiata di gelosia in cui ha danneggiato arredi e suppellettili, e sopratutto la camera da letto, totalmente devastata.

Prima dell’ingresso dell’ex marito, la donna era riuscita a chiamare i Carabinieri al 112 e l’intervento dell’equipaggio di una gazzella consentiva di cogliere l’uomo in flagranza di reato e di evitare possibili ulteriori pericoli per la donna.

L’uomo, non ha opposto resistenza ai Carabinieri che lo bloccavano, ed è stato condotto in caserma e successivamente ristretto per ordine dell’autorità giudiziaria all’interno della propria abitazione agli arresti domiciliari. Da quell’appartamento egli non potrà uscire senza incorrere nel reato di evasione, in attesa dell’udienza di convalida e delle contestuali possibili misure cautelari che gli potranno essere imposte. La donna è stata messa in contatto con un centro specializzato nella gestione di situazioni di violenza di genere, in modo da poter contare su un supporto anche psicologico in questo particolare momento.

Errebian
All Clean Sanex
Electronic Flare
Estra
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due