Non vuole pagare il biglietto e aggredisce capotreno: arrestata

Donna nigeriana arrestata per resistenza e violenza a pubblico ufficiale

Era diretta a Siena una donna nigeriana di 35 anni che è stata arrestata ad Empoli dopo aver dato in escandescenza insieme ad altre persone della medesina nazionalità. E’ successo ad Empoli, dove un capotreno di un regionale in partenza  per Siena e’ stato aggredito verbalmente da una dozzina di persone che non volevano pagare il biglietto. La situazione si e’ conclusa con l’arresto di una donna di 35 anni che si e’ scagliata anche contro i carabinieri arrivati in soccorso. I fatti risalgono al pomeriggio di ieri. A prendere di mira il personale delle Ferrovie un gruppo di persone di nazionalita’ nigeriana le quali, interpellate per mostrare il titolo di viaggio, hanno circondato il capotreno accusandolo di essere razzista. All’arrivo dei carabinieri la maggior parte degli stranieri ha poi pagato il biglietto, mentre la donna ha continuato con veemenza a protestare. Quando i militari hanno deciso di identificarla, lei ha iniziato a graffiare sulle mani uno di loro, con conseguente arresto per resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Vista la situazione il treno, che doveva partire intorno alle 16, ha accusato un ritardo di mezz’ora.

Estra
Lusini Gas
Cotas Radio Taxi
Electronic Flare
Europa Due
Siena Motori
Terre Cablate
Siena Bureau
Chianti Banca
Centro Farc