Panico Coronavirus, decine di studenti Usa se ne vanno da Siena

"Siena Italian Studies" rischia di rimanere senza studenti Usa. 13 hanno già salutato, presto lo faranno altri 7. Le Università americane hanno impostato un mandato dicendo che dovevano tornare sul suolo americano

Il Dipartimento di Stato invita gli americani a “evitare i viaggi non necessari in Italia”, dove è “in corso la diffusione del coronavirus“. Il governo di Washington ha portato da due a tre il livello di allerta (su una scala di quattro gradini), allineando il nostro Paese a Cina e Corea del Sud. A Siena la “Siena Italian Studies”, scuola che dal 2004 offre programmi di scambio a studenti statunitensi, rischia di veder andar via tutti gli studenti del secondo semestre. Sentiamo le parole di Mike Manchester.

“A schiacciare il bottone “panico” negli Usa sono stati diversi programmi a Firenze che hanno deciso di mandare a casa numerosi studenti a casa – ha dichiarato a Siena Tv – Il sindaco di Firenze ha fatto sapere loro che non ci sono direttive di chiusura di scuole, questo ci ha messo nella condizione di mettere in atto un piano per calmare studenti e genitori assicurando che qui c’è assoluta sicurezza: tutti i giorni a catena email, comunicazioni e riunioni. I 13 che hanno deciso di andare via lo hanno fatto perchè le loro Università hanno impostato un mandato dicendo che dovevano tornare sul suolo americano: tanti di loro non volevano nemmeno andarsene, si sentivano più sicuri qui che a viaggiare su aerei e per aeroporti. Ne sono rimasti 7, immaginiamo che entro la fine della settimana non avremo più studenti”.

Estra
Lusini Gas
Cotas Radio Taxi
Electronic Flare
Siena Motori
Europa Due
Terre Cablate
Siena Bureau
Golmar Igiene professionale
Centro Farc
Chianti Banca