Pensionato senese truffato da finto avvocato e maresciallo

“Suo figlio sta per essere denunciato, servono soldi”: le modalità della truffa agli anziani sono sempre le stesse

E’ ormai una storia che si ripete: le truffe agli anziani e le modalità con le quali vengono fatte sono diventate un vero e proprio crimine. Come quello scoperto ieri dai Carabinieri che hanno raccolta la denuncia di un pensionato senese che si è rivolto ai militari dell’Arma per raccontare di una telefonata di un fantomatico avvocato che avrebbe telefonato per avvertire che il figlio era rimasto coinvolto in un incidente stradale e che i carabinieri lo stavano trattenendo a causa dell’assicurazione scaduta. Per evitare la denuncia – ed ecco la truffa – lo stesso legale chiedeva una somma di 3mila euro. Momenti di panico e il pensionato senese apre pochi minuti dopo ad un finto collaboratore dell’avvocato al quale consegna la somma pattuita. Non è tutto, visto che poco dopo il pensionato senese viene messo in contatto con un finto maresciallo per spiegare nuovamente l’accaduto e richiedere una ulteriore somma in denaro di oltre 4mila euro. Fatto salvo il fatto che il truffatore era sempre la stessa persona che si fingeva prima avvocato, poi collaboratore e infine maresciallo. E’ su quest’ultima richiesta che il pensionato senese si è insospettivo e ha chiamto i carabinieri, quelli veri, che stanno effettuando le indagini del caso per riuscire a rintracciare il truffatore.

Errebian
All Clean Sanex
Electronic Flare
Estra
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due
Siena Bureau