Presentato il libro dell’Associazione Archinote “Percorsi d’arte 2012-2020”

I venti anni dell'associazione culturale raccontati in un volume, tra eventi, iniziative e testimonianze

Si è tenuta questo pomeriggio nella Sala delle Lupe di Palazzo Pubblico la presentazione del libro “ARCHINOTE – Percorsi d’Arte 2012-2020“, alla quale sono intervenuti l’assessore alla Cultura del Comune di Siena Sara Pugliese, il presidente della Biblioteca Comunale degli Intronati Raffaele Ascheri e della curatrice del volume Felicia Rotundo, oltre ad Alessandro Simonicca, docente di Antropologia Culturale all’Università La Sapienza di Roma, Marilena Caciorgna, docente di Iconografia e Tradizione Classica all’Università di Siena e allo storico dell’arte Alberto Cornice.

L’Associazione Archinote, realtà senese nata nel 2001 per iniziativa di un gruppo di amici animati dalla passione per l’arte e per la musica, ha lo scopo di diffondere, valorizzare e sviluppare la conoscenza del patrimonio culturale nazionale attraverso la promozione di eventi quali concerti, spettacoli, conferenze, convegni, mostre, pubblicazioni, visite a luoghi e monumenti d’arte e molto altro ancora. Con questo spirito Archinote ha operato nel corso di 20 anni, affiancandosi alle istituzioni e ponendosi quale punto di riferimento per la città di Siena per le qualificate e originali iniziative, affidate a specialisti e studiosi delle diverse materie.

L’associazione risponde a una crescete richiesta della società di oggi, che crede nella cultura come veicolo di civiltà. La visione di un’opera d’arte, di un’architettura, di un paesaggio, di una città, di un sito archeologico, la lettura di un libro, l’ascolto della musica, la partecipazione attiva alla vita culturale sono bisogni insopprimibili dell’animo umano. In quest’ottica va letto il libro presentato oggi, che illustra le innumerevoli iniziative, i percorsi d’arte promossi nel corso degli anni che a un primo sguardo possono apparire privi di un filo conduttore. Essi testimoniano la vivacità e la poliedricità degli interessi: l’arte e la musica si mescolano alla letteratura, alla storia, alla sociologia, alle tradizioni popolari. Ai tanti percorsi il libro unisce le cronache, le testimonianze e alcuni interessanti saggi di eminenti studiosi e, tra gli altri, Cesare Mancini, Filippo Abbiati, Alberto Cornice e Mario Ascheri, che fanno da trait d’union delle varie esperienze.

Con questa pubblicazione Archinote, dopo un anno “terribile” di completo isolamento, privo di contatto “in presenza”, vuole riprendere il cammino interrotto creando i presupposti per una sempre maggiore crescita interiore e offrire un orizzonte sicuro a quanti vorranno unirsi.