Processo ai contradaioli, l’avvocato De Mossi: “Siena è viva per difendere i suoi riti e tradizioni”

“Il dibattimento servirà per capire fino a dove arriva il limite della norma penale e dove il Palio con le sue peculiarità”

Presente in aula per difendere alcuni degli imputati, l’avvocato Luigi De Mossi ha commentato in esclusiva ai microfoni di RadioSienaTv l’esito dell’udienza preliminare del processo ai 68 contradaioli coinvolti nei fronteggiamenti dell’agosto 2015:

“La gente presente oggi – ha detto – è la dimostrazione plastica di quanto conti la cultura e la tradizione per i senesi, che sono vivi e attivi quando si toccano i loro riti, il Palio è ben vivo. Per noi, a dispetto di quanto dice il pm, c’è assoluta rilevanza sociale in questo procedimento. C’è chi ha scelto i riti abbreviati o alternati, noi invece di concerto con i Priori e le Contrade riteniamo che il dibattimento serva a capire dove arriva il limite della norma penale e dove arriva il Palio e le sue peculiarità, e quindi come integrarle”.

Errebian
All Clean Sanex
Estra
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due