Provoca incidente e fugge: è ubriaco e senza patente

Bulgaro ubriaco provoca incidente: tasso alcolemico sei volte il consentito

Il 27 aprile i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Montepulciano arrestavano un bulgaro 39 enne, T.M.P, residente da diversi anni a Sinalunga, per aver provocato – sotto l’effetto di alcol – un incidente con feriti, essersi dato alla fuga e aver omesso di prestare soccorso alla vittima, una 59 enne di Torrita di Siena.

La donna, mentre si trovava a Torrita di Siena e alla guida della sua auto percorreva la s.p 327 proveniente da Bettolle, veniva tamponata dall’automobile condotta dal cittadino bulgaro. L’impatto – causato certamente dallo stato di alterazione psico–fisica dovuta all’assunzione di alcool in cui versava l’uomo – era di una certa violenza.

Sul luogo intervenivano il servizio del 118, i Vigili del Fuoco e tre pattuglie della Compagnia Carabinieri di Montepulciano che da subito s’impegnavano nelle ricerche dell’uomo, il quale immediatamente dopo l’urto aveva abbandonato il veicolo e si era dato alla fuga per le campagne circostanti. Dopo una quindicina di minuti di ricerche, un’autoradio del Nucleo Radiomobile di Montepulciano, grazie alle preziose informazioni fornite a un testimone oculare alla pattuglia dei Carabinieri di Sinalunga intervenuta anch’essa sul posto, rintracciava a circa 2 km dal luogo dell’incidente il fuggitivo che, a piedi e in evidente stato d’ubriachezza, si dirigeva verso Bettolle.

Immediatamente veniva sottoposto all’alcoltest, che portava a un esito davvero sconcertante: l’uomo aveva in quel momento un tasso alcolico di 2,7 g/l, quasi sei volte superiore al limite consentito dalla legge.

La ricostruzione dei fatti da parte dei carabinieri non ammette dubbi sulle cause dell’incidente e sulle responsabilità del cittadino bulgaro. Solo la robustezza del fuoristrada condotto dalla donna, nonostante il forte impatto, ha impedito che questa potesse subire gravi danni fisici, essendo invece per sua fortuna giudicate guaribili in “soli” 7 giorni – salvo complicazioni – le lesioni da lei riportate.

Il responsabile dell’incidente guidava con patente sospesa ed era recidivo per la guida in stato d’ebbrezza, infatti in altri quattro casi prima di questo era già stato sorpreso alla guida di un veicolo in stato di ebbrezza e in uno di questi episodi ha causato un incidente con feriti).

Per tutti questi motivi i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Montepulciano lo hanno arrestato e oggi è stato giudicato con rito direttissimo, venendo sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di Sinalunga, con l’ulteriore prescrizione di dover permanere in casa dalle 22 alle 7.

Electronic Flare
Estra
Centro Farc
Terre Cablate
Siena Bureau
Europa Due