Radicondoli, fino a 8mila euro di contributo per chi apre una nuova attività

Il bando destinato alle micro imprese che aprono a Radicondoli e si impegnano a rimanere nel territorio per tre anni

Sono in arrivo 114.000 euro per l’avvio di nuove attività nel Comune di Radicondoli. Continua così il piano di investimenti dedicato a imprese, famiglie, persone per lo sviluppo del territorio. Progetti che si riconoscono nel progetto WivoaRadicondoli.

Il nuovo bando in uscita prevede un contributo fino a 8.000 euro per coprire fino al 50% delle spese sostenute e documentate che aziende nuove hanno svolto e svolgeranno tra il 1 gennaio 2019 e il 31 dicembre 2022, aziende che impegnano a rimanere sul territorio per tre anni. Il termine ultimo per la domanda è proprio il 31 dicembre 2022.

“Continua la nostra azione concreta volta a creare condizioni positive per uno sviluppo imprenditoriale grazie ai progetti che si riconoscono in WivoaRadicondoli – fa notare il sindaco Francesco Guarguaglini – In questo senso vogliamo incentivare la realizzazione di nuove attività economiche o di investimenti che, nel rispetto delle vocazioni dell’area e dell’ambiente, contribuiscono ad alimentare lo sviluppo economico del territorio grazie a contributi a fondo perduto”.

“Chiaramente il bando si inserisce in un quadro più ampio mirato proprio a rilanciare il territorio– osserva il sindaco – Nel 2020 abbiamo investito circa 600 mila euro. Se aggiungiamo questo bando, (nuove attività), il bando rilancio e scuola raggiungiamo già 900 mila euro di investimenti. E non ci fermiamo qui”.

Chi sono i beneficiari
Il bando è rivolto alle attività economiche che hanno sede nel Comune di Radicondoli, iscritte al registro delle imprese della Camera di Commercio o titolari di partita Iva. Il contributo verrà corrisposto nel limite massimo di 8.000 euro e può per coprire fino al 50% delle spese sostenute e documentate. Tra l’altro, il massimo concedibile dall’amministrazione comunale allo stesso operatore per più azioni e bandi nelle annualità 2019 e 2020 è quantificato proprio in 8.000 euro.

Quali sono le attività per cui è pensato il bando?
Micro, piccole attività economiche e attività economiche con un numero di addetti inferiore a 10, ivi comprese le attività libero professionali. Devono avere un locale aperto al pubblico, un numero di addetti inferiore a 10, non essere sottoposte a procedure di liquidazione, essere – tra gli altri criteri – in situazione di regolarità contributiva e previdenziale, non avere debiti verso il Comune di Radicondoli, non aver ricevuto altro contributo per le stesse spese che saranno rendicontate nel bando a seguito di altri provvedimenti comunitari, statali, regionali, comunali.

Possono accedere ai contributi anche le persone fisiche che dichiarano di voler costituire una attività economica, sia individuale che societaria, entro 45 giorni dalla data di comunicazione del provvedimento di ammissione al contributo.

Non possono partecipare le attività non consentite dalla pianificazione urbanistica comunale ed in particolare i “compro oro” o attività con fini similari, le sale giochi, sale video lottery terminal, centri scommesse e attività similari, commercio di armi, munizioni e materiale esplosivo, commercio prodotti di articoli per soli adulti, commercio svolto unicamente con apparecchi/distributori automatici.

Gli investimenti coperti dal contributo
Il contributo viene concesso per l’apertura di nuove attività economiche con sede nel territorio comunale di Radicondoli. Sono ammissibili, nel periodo dal 1 gennaio 2019 al 31 dicembre 2022, le spese di costituzione e procedure amministrative, di realizzazione o adeguamento degli impianti per allacciamento all’utenza di teleriscaldamento, di acquisto terreni e fabbricati strettamente funzionali all’esercizio dell’attività, di acquisto di beni strumentali destinati all’uso esclusivo dell’attività, la realizzazione opere murarie e impianti, le spese per corsi di formazione professionale riconosciuti per le professioni del turismo, per ottenere la certificazione di qualità e/o la certificazione ambientale. Non solo, sono ammissibili le spese per licenze, software, sito internet, le spese per la promozione.

In caso di acquisito di una azienda a Radicondoli le spese ammissibili sono quelle per l’acquisizione (incluso l’avviamento commerciale), per le procedure amministrative di subingresso, per la realizzazione o adeguamento degli impianti per allacciamento all’utenza di teleriscaldamento, per l’acquisto di terreni e fabbricati, così come beni strumentali, realizzazione opere murarie e impianti, per licenze e software, per la promozione.

Sono ammessi anche i beni strumentali acquistati mediante contratto di locazione finanziaria limitatamente alle rate pagate dal 1 gennaio 2019 alla data di presentazione della rendicontazione.

Non sono ammissibili le spese sostenute in contanti, in auto-fatturazione, per la gestione corrente, per imposte e tributi locali, quelle sostenute con pagamenti di cui non è possibile verificare la tracciabilità, sostenute per l’istallazione degli apparecchi da gioco d’azzardo lecito.

I beni oggetto del contributo non potranno essere alienati per un periodo di tre anni dalla data di liquidazione del saldo.

Vetrofania e sede
Le attività economiche beneficiarie dovranno apporre una vetrofania fornita dal Comune ed inserire un’indicazione sulla home page del sito internet. Il file e il logo dovranno essere conformi a quelli forniti dal Comune. Le attività economiche beneficiarie dovranno inoltre impegnarsi a mantenere attiva la propria sede nel comune di Radicondoli per tre anni a partire dalla data dell’erogazione del saldo, pena la revoca del contributo stesso.

Come partecipare
La domanda di contributo deve essere redatta utilizzando esclusivamente la modulistica disponibile sui siti internet www.wivoaradicondoli.it e www.comune.radicondoli.si.it, dovrà essere inviata mediante posta elettronica a comune.radicondoli@pec.consorzioterrecablate.it.

Il termine ultimo per la presentazione della domanda è fissato al 31 dicembre 2022 o ad esaurimento delle risorse disponibili, che verrà tempestivamente comunicato nei siti web. Trattandosi di un bando “a sportello” l’istruttoria delle domande seguirà la logica dello scorrimento, in rigoroso ordine cronologico, sino ad esaurimento delle risorse

Informazioni e contatti
Per ogni informazione è possibile contattare il servizio Attività Produttive a mezzo mail scrivendo a suap@comune.radicondoli.siena.it oppure telefonando il mercoledì ai numeri 0577 790903 – 0577 790910.