Ragazzo morto mentre andava a lavoro, domani il pm conferisce l’autopsia

L’esame autoptico aiuterà a stabilire le cause del decesso

Una tragedia che ha sconvolto tanti quella di Giacomo Donati  Clarke, il 22enne di Firenze morto in un incidente stradale vicino a Montestigliano, dopo giorni di cui se ne erano perse le tracce. La sua auto è stata trovata dalla Polizia Stradale in un fosso – che ha scorto un paraurti a lato della strada – nascosto dietro una fitta vegetazione.

Ad aiutare a stabilire la causa del decesso, avvenuto presumibilmente lunedì mattina, sarà l’autopsia disposta dal pm sul corpo del giovane, rimasto intrappolato nell’auto per quasi due giorni. Da chiarire se si è trattato di un incidente causato dalla perdita di controllo del mezzo, o un malore improvviso alla guida. Il conferimento al medico legale avverrà domani, ed è possibile che l’esame autoptico sia relativamente breve, così che possa arrivare il nulla osta per la restituzione della salma ai familiari per le esequie.