Rapina nella notte alla Banca Cras di Rapolano

I malviventi non sono riusciti a prelevare il denaro

Un assalto ad un bancomat in piena notte. A distanza di alcuni mesi alcuni malviventi tornano a colpire con la stessa modalità. Una forte esplosione è stata avvertita intorno alle 3 della notte scorsa da un carabiniere residente a Rapolano. Il militare è subito corso in strada mettendo in fuga i rapinatori che sono riusciti a fuggire nei campi circostanti.I carabinieri di Asciano, di Castelnuovo Berardenga, del Radiomobile, del Nucleo Investigativo e della Sezione Operativa di Siena si sono messi immediatamente alla ricerca, ma nonostante il piano dei posti di blocco nella provincia, i malviventi sono riusciti a fuggire.

Sembra che i rapinatori abbiano tentato di sfondare una porta d’accesso alla banca, utilizzando come ariete il tappo in ghisa di un tombino, ma il vetro antisfondamento della filiale ha retto bene. Poi hanno saturato con acetilene il vano bancomat poco distante e lo hanno fatto saltare. I danni alla struttura sono stati ingenti ma la cassaforte contenente il denaro ha retto e non si è aperta. Non hanno poi avuto il tempo di portarla via, essendo stati messi in fuga dal militare in borghese. Si lavorerà adesso su telecamere e altri strumenti allo scopo di raccogliere elementi utili alle indagini. È il secondo tentativo fallito nel giro di due giorni, dopo l’analogo episodio di ieri presso l’ufficio postale di Sinalunga.