San Miniato, atti vandalici contro le opere d’arte del boschetto

Lo hanno segnalato i cittadini della zona che frequentano l’area. Le opere erano state donate da artisti senesi col coinvolgimento di ortolani e cittadini

Erano 27 inizialmente gli Orti Urbani di San Miniato assegnati agli ortolani, adesso sono 36, a pochi mesi dalla presentazione. L’area, che è stata ristrutturata con il finanziamento proveniente dal progetto “Centomila Orti in Toscana”, vede ogni giorno una numerosa partecipazione e presenza anche di molti giovani. La zona è stata protagonista però anche di atti vandalici contro alcune installazioni e opere d’arte inserite nel boschetto dai volontari per la bonifica e l’abbellimento del Boschetto del Quartiere tra via Bruno Buzzi, via Enrico Berlinguer e la Passeggiata Piero Calamandrei.  Fu un lungo lavoro quello dei volontari del Comitato Siena 2 per bonificare e abbellire con installazioni anche di opere d’arte donate da artisti senesi e con attività di coinvolgimento di ortolani e cittadini. Questa notte un’altra scultura è stata danneggiata, l’ultima, invece, quella realizzata da alcuni giovani detenuti, è stata rovinata solo pochi giorni fa. Sono stati i cittadini della zona, che frequentano con assiduità il boschetto, a segnalarlo. Non sono, però, i primi episodi di vandalismo, infatti, a distanza di quattro anni dall’installazione delle opere d’arte, già subito dopo pochi mesi una installazione fu completamente distrutta.

Errebian
All Clean Sanex
Electronic Flare
Estra
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due