Sbaraccando a Poggibonsi: tanta gente ma anche polemiche

Proteste sui social per la folla ed il mancato distanziamento

Il primo fine settimana di Sbaraccando, a Poggibonsi, è stato un successo di partecipazione ma non sono mancate le polemiche. La tre giorni organizzata dall’associazione, via Maestra Centro Commerciale Naturale, che dovrebbe ripetersi il prossimo fine settimana, ha richiamato a Poggibonsi tantissime persone. Negozi aperti e prezzi bassi hanno invogliato i clienti, ma sui social sono piovute proteste per il mancato distanziamento e per i pochi controlli che non hanno evitato la folla di persone nonostante la zona arancione per il contrasto al Covid.

Non ha aderito l’associazione via Redipuglia e limitrofi che in un comunicato ha spiegato: “Dato il momento delicato che stiamo attraversando, ovviamente non abbiamo organizzato lo sbaracco con le modalità di tutti gli anni soprattutto per evitare assembramenti e non mettere a rischio la salute di nessuno. Però vi comunichiamo che fino a sabato 27 febbraio troverete all’interno dei negozi della nostra associazione prezzi sbaracco e promozioni per voi.. Per ben dieci giorni chi vorrà approfittare dei prezzi sbaracco e delle nostre promozioni, potrà farlo in sicurezza e in tranquillità scegliendo tranquillamente l’orario di ogni negozio.In qualche modo andiamo avanti senza perdere mai la speranza che tutto torni come prima”.