Serie D, ACN Siena inserito nel girone E. Il commento di Gilardino e Grammatica

Il pensiero del mister: "Ci attende un cammino tosto con avversarie che han tutte le carte in regola per essere protagoniste". Il ds: "Questa annata richiederà una grande compattezza ed una grande forza mentale"

Sono stati resi ufficialmente noti quest’oggi, da parte della Lega Nazionale Dilettanti, i  gironi del campionato di Serie D. Il Siena è stato inserito nel girone E comprendente squadre toscane, umbre e del Lazio.

Questa la composizione del girone: Cannara, Flaminia, Foligno, Follonica Gavorrano, Grassina, Lornano Badesse, Montespaccato, Montevarchi, Ostia Mare, Pianese, San Donato Tavernelle, Sangiovannese, Scandicci, Siena, Sinalughese, Sporting Trestina, Tiferno Lerchi, Trastevere.

“Ci aspettavamo di essere inseriti in questo girone – il commento del tecnico Alberto Gilardino – quello che ci attende è sicuramente un cammino tosto con avversarie che han tutte le carte in regola per essere protagoniste, penso ad esempio a Pianese e Follonica Gavorrano che hanno allestito rose di tutto rispetto. Da parte nostra dovremo pensare
esclusivamente al nostro obiettivo a lavorare duramente giorno per giorno, la serie D è un campionato lungo, pieno di insidie e la storia insegna che non basta essere una grande piazza per pensare di aver vinto in partenza. Il nostro cammino dovrà essere caratterizzato da umiltà, sacrificio e grande passione per realizzare i nostri sogni ed i nostri obiettivi”.

“Girone impegnativo – le parole del direttore sportivo Andrea Grammatica – come d’altronde tutti quelli di Serie D perché le insidie in questo campionato sono sempre dietro l’angolo. E’ un girone in cui ci sono squadre con molta esperienza in categoria e reduci da stagioni
molto competitive. Per noi si tratta sul campo di una grande sfida che va ad aggiungersi alla nostra altra grande sfida che stiamo affrontando: quella del tempo. Questa annata richiederà una grande compattezza ed una grande forza mentale nel corso della stagione e dobbiamo cercare di acquisire da subito certezze su cui costruire il nostro cammino”.