Serie D, il Siena va ko sul campo del Trestina

Siena che ha da recriminare sul gol vittoria del Trestina, ma i bianconeri sono stati in difficoltà per gran parte del match

Il Siena soffre e perde per 1-0 sul campo del Trestina. Una sconfitta pesante per la classifica: adesso i bianconeri sono a -4 dal terzo posto e sono insidiati da San Donato Tavarnelle e Tiferno Lerchi per un posto ai playoff. Il primo tempo è stato nettamente a favore dei padroni di casa, anche se sull’azione del gol il Siena ha da recriminare vista la posizione dubbia di Gramaccia, ed anche un probabile tocco con la mano. Il Trestina si è è però fatto valere anche in dieci uomini – è stato espulso Gori al 60′ – ed è riuscito a respingere il pressing finale della squadra di Gilardino (oggi squalificato, così come il suo vice Caridi). Per i bianconeri si tratta della seconda sconfitta consecutiva, dopo quella contro il Montespaccato.

Primo tempo: L’inizio è contratto, la prima squadra a rendersi pericolosa è il Trestina con il cross di Sylla al 5′: Khribech colpisce di testa senza impensierire Narduzzo, il suo stacco è viziato da un fallo su Farcas. Una manciata di minuti dopo Essoussi a tu per tu con il portiere bianconero manda alto sopra la traversa un pallonetto. Ad imbucare per l’attaccante marocchino è ancora Sylla. Brutte notizie per il Siena al 20′: Carminati, appena rientrato da un infortunio, è costretto ad abbandonare il campo per un problema al ginocchio. Poco prima della mezz’ora arriva il primo tiro verso la porta dei bianconeri (oggi in completo rosso): il cross con il mancino di Padulano è verso Guidone, il numero 9 colpisce di testa, ma non riesce ad angolare il tiro che termina tra le mani di Mazzoni. Al 32′ il Trestina trova il fondo della rete con Xhafa, servito da una sponda aerea di Essoussi. L’attaccante marocchino è però partito in posizione irregolare, il parziale resta sullo 0-0. Al 38′ è però giudicata regolare la posizione di Gramaccia, il capitano dei padroni di casa si trova sulla traiettoria dello stacco di testa di Essoussi, la sua deviazione è decisiva per il gol dell’1-0. In occasione del gol ammonito Terigi per proteste: il difensore bianconero (come il resto della squadra) lamentava il fuorigioco e una deviazione di mano di Gramaccia. Il primo tempo termina con i padroni di casa in vantaggio.

Secondo tempo: Il Siena prova a scuotersi, il neoentrato Gibilterra punta l’uomo e crossa forte in mezzo, Guidone non arriva sul pallone per pochi centimetri. Brivido per i bianconeri al 57′, ancora Sylla pericolosissimo, serve Essoussi che mette in mezzo dove Farcas è attento a sventare il pericolo. Il Siena prova a reagire, Gibilterra prova nuovamente il cross dalla sinistra, Della Spoletina devia in corner rischiano un autogol. Il Trestina resta in dieci all’ora di gioco, ingenuo Gori che si procura il secondo cartellino giallo per un fallo su Guidone vicino alla propria area di rigore. La punizione la calcia De Falco che centra in pieno la traversa. Al 80′ il Siena sfiora il pari con una botta dalla distanza del neoentrato Schiavon, Mazzoni in tuffo neutralizza il tiro del centrocampista. 8 minuti dopo è ancora pericoloso Schiavon che calcia forte verso la porta una punizione dalla sinistra, Mazzoni ancora attento a respingere. Il Siena non ha altre chance, neanche nei 5 minuti di recupero, il parziale finale è di 1-0

Formazioni

Trestina (4-3-3): Mazzoni; Convito, Della Spoletina, Fumanti, Caruso; Xhafa, Gori, Gramaccia; Khribech, Essoussi, Sylla.

Siena (4-3-3): Narduzzo; De Angelis, Carminati, Terigi, Farcas; D’Iglio, De Falco, Bani; Padulano, Guidone, Mignani.