Siena Canta: la città si unisce in un’unica voce

Domenica alle 21, dopo l'ultimo rintocco di Sunto, la città si riunirà affacciata alla finestra per cantare la Marcia del Palio

Il cuore di Siena non si ferma. In giorni difficili per l’intera nazione, di fatto bloccata a causa dell’emergenza coronavirus, la città prova a risvegliarsi dalla solitudine e dallo sconforto con un canto che unisca tutta Siena.

Nella serata di ieri hanno fatto il giro della città i video di alcuni contradaioli di Fontebranda ripresi mentre intonavano canti affacciati alle finestre. Un gesto spontaneo, quasi naturale nella mente dei senesi, che tramite i canti della tradizione sono capaci di farsi forza l’un l’altro, unendosi in un’unica voce: Siena.

E’ proprio per unire tutta la città in un momento così difficile che alcuni senesi si sono riuniti, virtualmente, sulla pagina Facebook “Siena Canta”, che ha organizzato per domenica sera un “ritrovo” di voci, che unite intoneranno la canzone simbolo di Siena: la Marcia del Palio.

“Domenica alle ore 21, dopo l’ultimo rintocco di Sunto – si legge nella pagina dell’evento – sulla pagina Siena Canta partirà la base della marcia del Palio; rimanendo al sicuro dentro casa, spalanca la finestra e canta insieme a tutta la Città, la Nostra Città. Saremo tutti parte di un grande canto, risposta chiara della nostra comunità”.

Un messaggio chiaro, di unione. Un momento difficile per la città, come tanti ne ha passati nella sua storia, durante il quale servirà l’unione di tutti i senesi, quella coesione sociale che è la vera forza della città, per far sì che di fronte all’ennesima minaccia Siena trionfi, ancora una volta, immortale.